menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il punto dove era parcheggiata l'auto di Renna

Il punto dove era parcheggiata l'auto di Renna

A fuoco auto imprenditore e pensionato

TORCHIAROLO - A fuoco due auto a Torchiarolo, una è di un pensionato l'altra di un imprenditore edile, mistero sulle cause.

TORCHIAROLO - Mistero sui due incendi che ieri sera e la notte scorsa hanno distrutto due auto a Torchiarolo. Il primo ha riguardato la Hyunday Atos di un pensionato 62enne, Giovanni Mandrano e il secondo la Fiat Multipla di un imprenditore edile di 35 anni, Francesco Renna. La prima auto era parcheggiata in via Tripoli la seconda in Largo Osanna.

In entrambi i casi indagano i carabinieri della locale stazione al comando del maresciallo Giacomo Poma. Sul posto per spegnere le fiamme si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco.

In via Tripoli i pompieri hanno trovato tracce di liquido infiammabile, certa, quindi, la natura dolosa. L'incendio si è sviluppato poco dopo le 22 di ieri sera.

La vittima, che in paese è nota col nome di "Marcuccio", incensurata, collabora con la masseria Pisciani. L'uomo al momento non avrebbe fornito indicazioni utili per l'individuazione del movente e dei piromani.

La segnalazione alla sala operativa dei vigili del fuoco per il secondo incendio è giunta alle 2, l'intervento è stato immediato ma il mezzo si è comunque carbonizzato. Le fiamme hanno annerito anche il prospetto dell'abitazione di Renna. L'imprenditore edile avrebbe dichiarato di non aver mai ricevuto minacce o richieste estorsive e che ieri sera la vettura era stata interessata da problemi alla batteria. Ma saranno i carabinieri a fare chiarezza sulla vicenda. L'auto, diventata inutilizzabile, è stata rimossa con il carro attrezzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento