menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A fuoco un'auto nel centro abitato: momenti di paura per i residenti

Un incendio, quasi certamente di natura dolosa, ha distrutto, intorno all'una della notte di domenica 13 marzo, una Fiat Punto parcheggiata in via Don Carmelo Briganti, nei pressi delle scuole elementari a Cellino San Marco

CELLINO SAN MARCO – Un incendio, quasi certamente di natura dolosa, ha distrutto, intorno all’una della notte di domenica 13 marzo, una Fiat Punto parcheggiata in via Don Carmelo Briganti, nei pressi delle scuole elementari a Cellino San Marco. L’auto appartiene ad una famiglia del posto che al momento del rogo era ancora sveglia, il capofamiglia è una guardia giurata ex consigliere comunale di Cellino. Era parcheggiata sotto la finestra della camera da letto, il prospetto in corrispondenza dell’incendio si è gravemente danneggiato, alcune pietre decorative si sono staccate e le stanze che si affacciano sulla strada si sono riempite di fumo.

La proprietaria è rimasta prigioniera in casa fino a quando i vigili del fuoco, giunti dal comando provinciale di Brindisi, non hanno domato le incendio punto-2fiamme. L’auto si era trasformata in una palla di fuoco, accanto c’era una seconda vettura dotata di impianto a gas che non è rimasta coinvolta nell’incendio perché il proprietario, lo stesso della Punto, è riuscito a spostarla in tempo. Si sono vissuti momenti di grande apprensione, sul posto si sono recati anche i carabinieri che hanno ascoltato gli intestatari del veicolo ed eseguito il sopralluogo teso a individuare la presenza di elementi utili all’identificazione dei responsabili.

Nei pressi dell’abitazione ci sono alcune telecamere i cui fotogrammi sono al vaglio dei carabinieri, non sono state trovate evidenti tracce di dolo ma l’ipotesi di una causa accidentale sarebbe tra le meno accreditate. Qualcuno avrebbe riferito di aver sentito rumori sospetti pochissimi istanti prima che scoppiasse l’incendio. Sarà compito dei carabinieri fare chiarezza sulla vicenda. Fortunatamente nessuno è rimasto intossicato.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento