Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

A processo per 90 centesimi. "Obbligatorio procedere"

BOLOGNA - La procura di Bologna ha diramato attraverso il procuratore aggiunto Valter Giovannini una nota di precisazione a proposito della vicenda dell'ostunese finito a giudizio per 90 centisini sottratti da una cabina telefonica. «L'archiviazione per irrilevanza penale è prevista solo per i reati di competenza del giudice di pace. E questo caso non era davanti al giudice di pace».

BOLOGNA - La procura di Bologna ha diramato attraverso il procuratore aggiunto Valter Giovannini una nota di precisazione a proposito della vicenda dell'ostunese finito a giudizio per 90 centesimi sottratti da una cabina telefonica. "L'archiviazione per irrilevanza penale è prevista solo per i reati di competenza del giudice di pace. E questo caso non era davanti al giudice di pace", ha rilevato il procuratore aggiunto.

Il difensore del 40enne Cosimo Francioso, Matteo Murgo, ieri aveva detto che «si poteva già, da quando era stata acquisita la notizia di reato, considerare la palese irrilevanza penale del fatto e quindi archiviare. L'ordinamento prevede infatti in tali casi l' iscrizione nel registro delle pseudo-notizie di reato, il cosiddetto modello 45».

Giovannini, in veste di portavoce della procura, invece ha ribattuto, senza toni e propositi polemici, che "tutti i pm si augurano che l'applicazione dell'irrilevanza del fatto generalizzata (cioè non solo per i reati da giudici di pace) venga approvata quanto prima. Ma allo stato, vista l' obbligatorietà dell'azione penale, questa vicenda andava portata avanti".

"È stato detto - ha proseguito Giovannini - che si poteva iscrivere a modello 45, cioè come fatto non costituente reato. Quei fascicoli a modello 45, però, nascono da esposti senza notizia di reato. In questo caso però la notizia di reato c'era, con la denuncia fatta dalla Polfer con un reato preciso. Se il pm avesse seppellito il fascicolo avrebbe rischiato l'omissione di atti d'ufficio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A processo per 90 centesimi. "Obbligatorio procedere"

BrindisiReport è in caricamento