menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La questura di Lecce

La questura di Lecce

A sbafo in due b&b e in una trattoria di Lecce: denunciati due brindisini

Avevano l'abitudine di andare a dormire e a mangiare a sbafo nei bed & breakfast e nelle trattorie di Lecce. Ma per la polizia è stato facile identificarli e quindi denunciarli, perché i gestori delle attività erano in possesso di copie dei loro documenti di identità

LECCE – Avevano l’abitudine di andare a dormire e a mangiare a sbafo nei bed & breakfast e nelle trattorie di Lecce. Ma per la polizia è stato facile identificarli e quindi denunciarli, perché i gestori delle attività erano in possesso di copie dei loro documenti di identità. E dunque due brindisini, il 63enne S.M. e la 26enne G.B, dovranno rispondere di insolvenza fraudolenta.

A sporgere denuncia presso la questura salentina erano stati i titolari di due bed & breakfast e il responsabile di una trattoria. Questi hanno riferito che i due si erano presentati presso le rispettive attività con un cane di piccola taglia, hanno usufruito dei loro servizi e al momento di pagare si sarebbero allontanati.

Gli identikit forniti dai tre denunciati coincidevano: lui era alto un metro e settanta, robusto, calvo e con dei baffi neri; lei è stata descritta come una ragazza, bassa, robusta, con capelli scuri e corti, entrambi brindisini. Ma il riscontro decisivo è arrivato dai documenti forniti ai proprietari dei b&b: la carta d’identità dell’uomo ed una copia di una denuncia di smarrimento documenti della ragazza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento