Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

A Villa Castelli nasce lo Sportello europeo, per il rilancio degli investimenti

"Lo Sportello europeo nasce con l'obiettivo di rimettere al centro dell'agenda politica dei governi locali uno strumento globale di informazione e di conoscenza, che favorisca il rilancio degli investimenti". E' il succo di quanto affermato dal sindaco di Villa Castelli, Vitantonio Caliandro, introducendo l'incontro organizzato nell'aula consiliare del Comune proprio sulla creazione di uno Sportello Europeo

VILLA CASTELLI - “Lo Sportello europeo nasce con l’obiettivo di rimettere al centro dell’agenda politica dei governi locali uno strumento globale di informazione e di conoscenza, che favorisca il rilancio degli investimenti”. E’ il succo di quanto affermato dal sindaco di Villa Castelli, Vitantonio Caliandro, introducendo l’incontro organizzato nell’aula consiliare del Comune proprio sulla creazione di uno Sportello Europeo destinato a chi (giovani ed  imprese in primis) intenda proporre le proprie idee  imprenditoriali e di sviluppo sfruttando i canali messi a disposizione a livello regionale, nazionale e comunitario.

Lunedì 8 febbraio si è infatti svolto l’incontro organizzato dall’assessore comunale alle Politiche giovanili Rosanna Ammirabile, cui hanno partecipato alcuni tra i principali esperti dell’argomento. Erano infatti presenti Fabio Spilotros, esperto in finanza agevolata e creazione d’impresa, Carlo Addabbo (Progettazione e gestione dell’innovazione digitale delle pubbliche amministrazioni), Carlo Liuzzi, esperto in Comunicazione, Vincenzo Garofalo (efficientamento energetico P.A. ed innovazione in agricoltura), Dino Salamanna (finanziamenti e progettazione europea). Tutti coordinati dal direttore dell’associazione italiana Consiglio Comuni e Regioni d’Europa (Federazione pugliese), Giuseppe Abbati, già più volte consigliere a via Capruzzi. Gli interventi, ognuno nel proprio campo specifico, hanno indicato le strade da seguire per far sì che lo Sportello risulti davvero efficace, analizzando gli errori del passato e indicando le opportunità per il futuro. A tal fine, lo Sportello dovrà tra l’altro informare i soggetti territoriali interessati sulle opportunità offerte dall’Unione europea; promuovere e sostenere la partecipazione degli attori locali ai programmi europei, nazionali e locali, presentando progetti in linea con metodologie comunitarie.

“L’incontro – spiega l’assessore Ammirabile – ha fatto emergere la possibilità di avere un punto di riferimento concreto (e certamente non solo per Villa Castelli) che sia in grado di facilitare la creazione di rapporti indispensabili per chi abbia intenzione di formare impresa o di consolidare un’attività imprenditoriale già in essere. All’interno della sede municipale a giorni verrà installato lo Sportello, dove sarà possibile ottenere e rendere disponibili (anche in rete con altre realtà comunali), convogliando così le energie innovative presenti sul territorio”.

“Lo scopo – conclude il sindaco Caliandro – è quello di uscire da un improduttivo recinto di egoismi localistici, favorendo la cultura dell’Area Vasta, intesa non come sinonimo di ennesimo carrozzone, ma come un bene comune, da valorizzare partendo proprio dalle peculiarità che ogni territorio presenta ed intende sviluppare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Villa Castelli nasce lo Sportello europeo, per il rilancio degli investimenti

BrindisiReport è in caricamento