Abbandona due cani e due gatti in stanze chiuse, senza acqua e cibo: denunciato

Un 49enne è accusato di maltrattamento di animali. Scoperta fatta durante un controllo nelle campagne

VILLA CASTELLI - I carabinieri della stazione di Villa Castelli hanno denunciato un 49enne di Martina Franca (Ta), per maltrattamento di animali. Nel corso di un controllo effettuato presso una casa rurale, in una contrada del luogo, i militari hanno accertato che l’uomo ha lasciato abbandonati un cane razza mastino giapponese di 4 anni, un cane razza springer spaniel inglese di un anno e due gatti meticci di 4 mesi, in separate camere chiuse, senza acqua e cibo e in precarie condizioni igienico-sanitarie. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, gli animali malnutriti sono stati sequestrati e affidati a idonee strutture.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento