Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca San Pietro Vernotico

Abbandono di rifiuti: perché la gente è così incivile e le Istituzioni non muovono un dito?

Perché?. Percorrendo il tratto iniziale della “strada vecchia per Squinzano” a San Pietro Vernotico, che si affaccia sulla circonvallazione, viene spontaneo chiedersi “Perché”

SAN PIETRO VERNOTICO – Perché?. Percorrendo il tratto iniziale della “strada vecchia per Squinzano” a San Pietro Vernotico, che si affaccia sulla circonvallazione, viene spontaneo chiedersi “Perché”. Perché alcuni cittadini sono così incivili e irrispettosi dell’ambiente e perché le istituzioni ignorano una situazione che peggiora sempre più e che arreca grossi danni all’Ambiente e alla Salute pubblica. La strada, meta preferita degli amanti dello Sport all’aria aperta, da anni è anche meta di inquinatori e questa condotta rischia di creare seri danni al territorio, già compromesso da impianti industriali e altre fonti di inquinamento.

amianto in campagna-2

La strada in questione è caratterizzata da uliveti e vigneti che i contadini portano avanti con impegno e passione, producendo olio e vino che a questo punto potrebbe anche risultare inquinato. Già perché quello che viene abbandonato in questa zona (ma anche in molte altre campagne del circondario) riguarda ogni genere di rifiuto: dalla plastica al materiale edile, dal vetro alle lastre di eternit (amianto), dal materiale organico al vestiario. Oltre a elettrodomestici, materassi e tanto altro. Qualche proprietario dei terreni trasformati in discarica ha provato a piazzare cartelli che vietano l’abbandono di rifiuti, altri di recente hanno affisso cartelli che offendono gli inquinatori “Chi ha buttato questo materasso è un porco schifoso” si legge in uno di questi. Si, chi inquina è un irresponsabile.

Lo scempio e l'inciviltà nella strada degli sportivi

Ma a questo punto è irresponsabile anche chi non ha ancora preso provvedimenti in merito. Eppure un esempio su come si dovrebbe affrontare la questione non è poi così lontano da San Pietro. Nel vicino Comune di Torchiarolo il comandante della Polizia locale supportato dall’amministrazione comunale, da qualche anno ormai, a cadenza regolare piazza telecamere nascoste nelle campagne scoprendo in un attimo i responsabili dell’abbandono dei rifiuti. Che vengono raggiunti da multe. Gli agenti della Municipale eseguono ronde nei campi sia di giorno che di sera.

Il "caso" Torchiarolo

A San Pietro da luglio scorso c’è una commissaria che si è messa subito a lavoro riuscendo a risanare diverse criticità, potrebbe rivolgere uno sguardo anche alla questione Ambiente così come potrebbero rivolgerlo le forze dell’ordine, la stazione dei carabinieri ha un nuovo comandante. Spesso l’Arma fornisce ai giornali il resoconto delle discariche abusive scoperte e sequestrate nell’ambito di controlli mirati alla tutela dell’ambiente.

vestiario in campagna-2

Infine i cittadini potrebbero essere più civili. A San Pietro, come già detto in molti articoli simili, i rifiuti vengono ritirati dal domicilio di ogni residente. Basta solo prendersi la briga di separarli per tipologia e metterli sull’uscio di casa secondo il calendario di raccolta (il lunedì viene ritirato l’umido, il martedì vetro, metalli e carta, il mercoledì umido, il giovedì plastica, il venerdì indifferenziata e il sabato umido). C’è anche un numero verde per il ritiro dei rifiuti ingombranti. Il paese e le campagne dovrebbero splendere e invece sono sempre più sporche. Qualcuno deve cominciare ad arrabbiarsi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandono di rifiuti: perché la gente è così incivile e le Istituzioni non muovono un dito?
BrindisiReport è in caricamento