menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abbandono rifiuti, scoperti 23 siti: multe sino a seimila euro

Controlli dei militari nel mese di dicembre: massima sanzione nel caso di materiali pericolosi

BRINDISI - Ventitré siti in cui sono stati abbandonati rifiuti sono stati scoperti dai carabinieri nel solo mede di dicembre, con conseguente sanzioni amministrative anche sino a seimila euro, nel caso di materiali pericolosi.

Come previsto dalla normativa di settore, decreto legislativo 152/2006, sono state interessate le autorità amministrative per le prescritte opere di ripristino e bonifica. Tali interventi, oltre a rendere alla collettività il primario ed essenziale servizio della salubrità pubblica, contribuiscono in maniera efficace a restituire al territorio in cui viviamo, e quindi alla popolazione, quella bellezza paesaggistica che, purtroppo, troppo spesso, viene calpestata. Pesanti sono le ripercussioni sanzionatorie per tutti coloro i quali saranno individuati quali trasgressori della specifica normativa a salvaguardia dell’ambiente. In particolare, la specifica condotta è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria fino a tremila euro, cifra che viene raddoppiata per raggiungere i seimia qualora lo sversamento riguardi rifiuti pericolosi (materiali infiammabili, corrosivi, di provenienza industriale, amianto).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento