Cronaca

Abusano di un giovane che aspetta il pullman e poi fuggono: trovati e arrestati

Due pakistani, uno di 27 e l'altro di 28 anni, sono stati arrestati dalla polizia perché accusati di aver violentato un giovane nei pressi della stazione ferroviaria di Brindisi

BRINDISI – Due pakistani, uno di 27 e l’altro  di 28 anni, sono stati arrestati dalla polizia perché accusati di aver violentato un giovane nei pressi della stazione ferroviaria di Brindisi. Si tratta di Rab Nawaz titolare di regolare permesso di soggiorno e Ali Imram, già titolare di permesso di soggiorno ma scaduto nel 2013 e in fase di rinnovo. La vittima, un maggiorenne del posto, era fermo davanti alla fermata dell’autobus dopo una serata trascorsa con amici quando si è scatenato l’inimmaginabile. I fatti si sono verificati nella tarda serata di lunedì 20 febbraio. 

E' stato dapprima fermato da un pakistano che senza mezzi termini gli ha fatto avances di natura sessuale. Il giovane infastidito si è allontanato ma è stato seguito. Poi si è aggiunto l'altro pakistano, insieme hanno pedinato la vittima avvicinandosi e toccandogli le parti intime. Fino a quando non lo hanno trascinato in un vicolo. Qui, con violenza lo hanno violentato.  Pochi minuti e poi, probabilmente spaventati da un’auto in transito con il lampeggiante acceso, sono fuggiti lasciando la vittima stremata sul posto. Il giovane è riuscito a chiedere aiuto facendo scattare  immediatamente le ricerche, i due pakistani sono stati individuati e arrestati nel giro di qualche ora.  La vittima nel frattempo è stata condotta in ospedale per tutte le cure del caso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusano di un giovane che aspetta il pullman e poi fuggono: trovati e arrestati

BrindisiReport è in caricamento