Cronaca Villa Castelli

Abusi sessuali sulla figlia minorenne di amici: in carcere per scontare la pena

La giustizia presenta il conto a un 48enne residente San Giorgio Jonico (Taranto) e domiciliato a Grottaglie (Taranto), condannato per violenza sessuale ai danni di una minorenne. L'uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi, dove dovrà scontare la parte residua di una condanna pari a 3 anni e otto mesi di reclusione

BRINDISI – La giustizia presenta il conto a un 48enne residente  San Giorgio Jonico (Taranto) e domiciliato a Grottaglie (Taranto), condannato per violenza sessuale ai danni di una minorenne. L’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi, dove dovrà scontare la parte residua di una condanna pari a 3 anni e otto mesi di reclusione.

In due diverse circostanze, fra il novembre del 2007 e il gennaio del 2008, il 48enne avrebbe abusato sessualmente di una minorenne di Villa Castelli. Il tarantino era un amico dei famigliari della vittima. In un’occasione, approfittando del fatto che la madre della malcapitata si trovava in un’altra stanza dell’abitazione, attirò la minorenne sul terrazzo e la palpeggiò.

Fu la stessa madre, messa al corrente dell’accaduto dalla figlia, a sporgere denuncia presso la stazione dei carabinieri di Villa Castelli. Le indagini condotte dall’Arma hanno poi permesso di riscontrare quanto riferito dalla vittima. Gli stessi, nella giornata di ieri, hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale della Corte d'Appello di Lecce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali sulla figlia minorenne di amici: in carcere per scontare la pena

BrindisiReport è in caricamento