Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Via Santa Maria Ausiliatrice

Abusivismo nell'ex area mercatale: autorizzazioni revocate a due commercianti

Vendevano frutta e verdura nella vecchia area mercatale, nonostante fossero autorizzati solo ad esporre la merce. Il Comune di Brindisi ha revocato l’autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico che era stata rilasciata a un paio di commercianti ortofrutticoli di via Santa Maria Ausiliatrice

BRINDISI – Vendevano frutta e verdura nella vecchia area mercatale, nonostante fossero autorizzati solo ad esporre la merce. Il Comune di Brindisi ha revocato l’autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico che era stata rilasciata a un paio di commercianti ortofrutticoli di via Santa Maria Ausiliatrice.

Si tratta di due provvedimenti scaturiti da un sopralluogo (l’ennesimo di una lunga serie) effettuato lo scorso 13 ottobre di vigili urbani di Brindisi coordinati dal comandante Teodoro Nigro. Il sindaco Mimmo Consales, del resto, aveva preannunciato il pugno duro nei confronti del fenomeno dell’abusivismo nel vecchio mercato, sulla spinta anche delle rimostranze manifestate dai commercianti insediatisi nei capannoni ex Inapli di viale Risorgimento.

I due commercianti colpiti dal provvedimento di revoca avevano ottenuto l’autorizzazione temporanea (a uno è stata rilasciata lo scorso marzo, all’altro lo scorso giugno) per l’occupazione del suolo pubblico, per la “sola collocazione di espositori mobili di frutta e verdura”. In entrambi i casi, però, dopo il rilascio del permesso, gli uomini della polizia amministrativa e annonaria della Municipale, proprio nel corso del controllo dello scorso marzo, hanno riscontrato che i commercianti avevano utilizzato il suolo pubblico “per posizionare nuovi banchi di vendita dove, quotidianamente, si perfeziona la compravendita dei prodotti ortofrutticoli”.

Gli stessi quindi, “per mezzo di tali comportamenti”, avrebbero violato il regolamento comunale di disciplina delle attività commerciali su aree pubbliche, facendo “venir meno i presupposti che hanno condotto al rilascio dell’autorizzazione”. Da qui scaturisce appunto la revoca dell’autorizzazione. A questo punto, entrambi gli ortofrutticoli potranno impugnare gli atti dell’amministrazione comunale, sui quali vi è la firma del comandante Teodoro Nigro.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo nell'ex area mercatale: autorizzazioni revocate a due commercianti

BrindisiReport è in caricamento