Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Il compressore va in blocco: nuova sfiammata notturna al petrolchimico

Si è accesa intorno alle ore 3 la torcia di Eni Versalis. L'azienda lo ha comunicato alla Protezione civile comunale

BRINDISI – Bagliori notturni dal petrolchimico. La torcia di Eni-Versalis si è accesa nuovamente intorno alle ore 3 di venerdì (15 febbraio). Alcuni cittadini si sono accorti della sfiammata, documentando l’evento sui propri profili Facebook. Come previsto dal protocollo, l’azienda ha comunicato l’attivazione della torcia al responsabile del servizio di Protezione civile comunale, l’ingegnere Giuseppe Augusto, motivandola con il blocco di un compressore. Si tratta almeno del terzo episodio dall’inizio del 2019. 

Il primo risale al 4 gennaio, quando una interruzione della corrente sulla rete di distribuzione provocò un blackout generalizzato con attivazione a catena delle torce del petrolchimico: non solo quella di Versalis, ma anche la ground flare di Basell.  La stessa ground flare di Basell si è attivata anche la notte fra l’1 e il 2 febbraio. 

Di solito le torce di emergenza entrano in funzione automaticamente, a seguito di un blocco dell’impianto causato da guasti o black-out. In questo modo la sostanza in lavorazione viene bruciata, scongiurando danni allo  stabilimento o rischi di incidenti industriali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il compressore va in blocco: nuova sfiammata notturna al petrolchimico

BrindisiReport è in caricamento