rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Su soli 40 metri di pannelli trasparenti pace fatta tra Comune e Authority

Quaranta metri di pannelli trasparenti su alcune centinaia di metri di brutta recinzione metallica convincono il Comune di Brindisi a rinunciare al veto, tramite ordinanza,  contro l’Autorità di sistema portuale per il waterfront di via del Mare

BRINDISI – Quaranta metri di pannelli trasparenti su alcune centinaia di metri di brutta recinzione metallica convincono il Comune di Brindisi a rinunciare al veto, tramite ordinanza,  contro l’Autorità di sistema portuale per il waterfront di via del Mare. Parimenti, l’Adsp – subentrata alla ex Autorità portuale di Brindisi che varò il contestato progetto -  depone a sua volte le armi. Lo annuncia una nota del presidente della stessa Autorità di sistema Portuale del Mare Adriatico meridionale, Ugo Patroni Griffi.

“Nei giorni scorsi, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, professor Ugo Patroni Griffi, ha incontrato il commissario straordinario del Comune, dottor Santi Giuffrè, al fine di concordare azioni condivise tese ad abbellire e a rendere maggiormente fruibile il waterfront brindisino”, si legge nel comunicato. “Si è parlato diffusamente delle modifiche apportate dall’Adsp alla realizzanda infrastrutturazione di security, in via Del Mare, attraverso l’introduzione, nella recinzione, di pannelli trasparenti (per una lunghezza complessiva di 40 mt), in sostituzione dei pannelli in grigliato metallico”.

“Tali variazioni hanno fatto venir meno l’interesse del Comune al mantenimento degli effetti dell’Ordinanza dirigenziale, emessa lo scorso 20 dicembre dalla civica Amministrazione,  di sospensione dei lavori e demolizione del manufatto. Il provvedimento, pertanto, è stato revocato. A fronte di ciò, l’Adsp ha rinunciato al giudizio innanzi al Tar di Lecce”, conferma infatti la nota. C'è però un impegno su cui le associazioni e le forze politiche brindisine (le poche sopravvissute al marasma delle liste civiche e dei personalismi) dovranno vigilare e chiedere periodicamente conto: “Una volta completata l’opera – promette infatti Patroni Griffi -  avvieremo un concorso di idee rivolto ai giovani per rendere via Del Mare attrattiva, con installazioni luminose e pannelli luminosi artistici.”

“Questa mia idea, dice Patroni Griffi, è stata pienamente condivisa dal commissario straordinario del Comune, con il quale si è instaurato da subito un eccellente dialogo e una significativa sinergia di intenti.” Interessante l’impegno a prolungare a parte del Seno di levante la parte del lungomare accessibile ai cittadini: “Tra le altre ipotesi prese in esame, anche, la possibilità, in futuro, di realizzare un unico circuito di passeggio sul waterfront, interconnettendo il lungomare Regina Margherita con Via del Mare,  attraverso un’area attualmente interdetta all’uso pubblico, in quanto rientrante nella disponibilità dell’Adsp”, conclude la nota ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su soli 40 metri di pannelli trasparenti pace fatta tra Comune e Authority

BrindisiReport è in caricamento