menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Beniamino Scalas sulla sua barca

Beniamino Scalas sulla sua barca

Addio al navigatore solitario: Lega Navale in lutto

Si è spento a 68 anni Beniamino Scalas, uno dei soci storici della sezione di Brindisi: “Fino all’ultimo in mare”, diceva sempre

BRINDISI – “Fino all’ultimo in mare, con il vento sul viso”. La barca a vela Volupte' e la bici erano il suo mondo, la casa, la famiglia, le passioni di una vita. La vita di Beniamino Scalas, uno dei soci storici della Lega Navale di Brindisi: si è spento improvvisamente domenica scorsa, dopo essere uscito in barca e poi in bicicletta come faceva sempre. Perché era e resterà il “navigatore solitario”, amante del mare così come della natura.

VOLUPETE-2

Aveva 68 anni, da oltre trenta una presenza fissa della sezione brindisina della Lega. Ci andava sempre. Anche quando il tempo non lo permetteva e il cielo  denso di nuvole si specchiava nel mare increspato dal vento. Capitava di incontrarlo lì, sulla sua barca, a raccontare aneddoti, storie di vita vissuta da quando era arrivato a Brindisi, dal suo paese natale, Nerano, in Campania, per poi iniziare a lavorare per l’Ansaldo.

Aveva girato il mondo “Beniamino” per lavoro. Ma alla Lega c’era il suo cuore. “Fino all’ultimo in mare”, diceva alla famiglia e agli amici. Lo hanno salutato lunedì pomeriggio nella chiesa Ave Maris Stella del quartiere Casale. Così è stato. Perché la domenica precedente, il navigatore solitario era uscito in barca. Aveva voluto aprire le vele della sua Volupte per godere del mare e della brezza brindisina. Il malore all’improvviso, una volta rientrato. Non c’è stato niente da fare. Ad alcuni dei soci aveva raccontato il prossimo viaggio, previsto per questa estate.

BENIAMINO SCALAS OK-2

“Adorava salpare per orizzonti lontani, come le isole della Grecia e il Montenegro”, ricorda Diego Scevola, appassionato di vela come Scalas. “Prendere un caffè con lui era qualcosa di speciale perché raccontava pezzi di vita corredati da fotografie. Non mancavano mai neppure i commenti alla realtà, al quotidiano e alla politica”.

beniamino scalas-2

“Era sempre informato e pronto a fare anche satira”, dice Scevola. “Sempre disponibile con tutti. Non si è mai tirato indietro quando qualcuno aveva problemi con la barca. L’ultima volta l’ho visto sulla sua Volupte: c’era molto vento e faceva freddo, ma lui al mare non rinunciava. Buon vento Beniamino”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento