rotate-mobile
Cronaca

Adescano bambini, tre arresti

LECCE – Parlare di allarme è ancora presto ma certo è che sarebbe meglio se in questi giorni i genitori di bambini piccoli prestassero ancor più attenzione alla loro prole. Dopo il tentativo di rapimento da parte di un pachistano, di un bambino di sette anni nelle spiagge del foggiano (a Manfredonia), avvenuto poco più di una settimana fa, ieri pomeriggio i carabinieri della compagnia di Lecce hanno arrestato tre uomini di origine indiana che avevano adescato in spiaggia due bambini, con l’intento di portarli via. I tre sono stati fermati e trasportati nel carcere di Borgo San Nicola, su disposizione del sostituto procuratore Giovanni Gagliotta, in attesa della convalida del fermo.

LECCE - Parlare di allarme è ancora presto ma certo è che sarebbe meglio se in questi giorni i genitori di bambini piccoli prestassero ancor più attenzione alla loro prole. Dopo il tentativo di rapimento da parte di un pachistano, di un bambino di sette anni nelle spiagge del foggiano (a Manfredonia), avvenuto poco più di una settimana fa, ieri pomeriggio i carabinieri della compagnia di Lecce hanno arrestato tre uomini di origine indiana che avevano adescato in spiaggia due bambini, con l'intento di portarli via. I tre sono stati fermati e trasportati nel carcere di Borgo San Nicola, su disposizione del sostituto procuratore Giovanni Gagliotta, in attesa della convalida del fermo.

Sulla vicenda, nonostante sia stata diffusa dal comando provinciale dei carabinieri, si mantiene lo stretto riserbo. Su ordine della Procura di Lecce, infatti, non possono trapelare ulteriori notizie su quello che è accaduto nel pomeriggio di ieri nelle spiagge del leccese. Le generalità dei tre stranieri non sono state rese note. Con tutta probabilità il fermo rientra in un'indagine ben più grossa sul traffico di minori, in cui sono coinvolte organizzazioni criminali nazionali ed estere.

Quello che è certo, però, è che l'intervento immediato delle forze dell'ordine, ieri pomeriggio, ha evitato che due bambini venissero strappati per sempre alle loro famiglie. I tre stranieri sarebbero stati notati da alcuni piaggianti: avevano avvicinato due minori e stavano cercando di conquistare la loro simpatia. Qualcuno, però, se ne è accorto e non ha esitato a chiamare il 112. Da lì, poi, l'intervento e l'arresto.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adescano bambini, tre arresti

BrindisiReport è in caricamento