Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Affitti, bando per senza tetto e sfrattati: disponibili 427mila euro per i contributi

Nel capitolo che raccoglie i contributi sugli affitti ci sono 427mila euro disponibili per il 2015: l'importo è stato impegnato dal Comune di Brindisi pensando ai senza tetto in cerca di una casa, agli sfrattati e ai "sinistrati", ossia quanti hanno dovuto lasciare l'abitazione perché pericolante. La somma è destinata a coprire anche le richieste di aiuto provenienti dai residenti nel comune di San Vito dei Normanni

BRINDISI – Nel capitolo che raccoglie i contributi sugli affitti ci sono 427mila euro disponibili per il 2015: l’importo è stato impegnato dal Comune di Brindisi pensando ai senza tetto in cerca di una casa, agli sfrattati e ai “sinistrati”, ossia quanti hanno dovuto lasciare l’abitazione perché pericolante.
La somma è destinata a coprire anche le richieste di aiuto provenienti dai residenti nel comune di San Vito dei Normanni, come si legge nella determina che qualche giorno fa è stata firmata dal dirigente Maria Rosaria Rubino, in qualità di responsabile dell’Ufficio di piano dell’ambito territoriale numero 1: Brindisi e San Vito fanno coppia sul fronte dei servizi sociali per gli interventi di assistenza economica. 

Nei due comuni, dall’inizio dell’anno a oggi, si sono moltiplicate le richieste di aiuto per il pagamento dei canoni di locazione, complice la crisi generale, per cui sono aumentate le famiglie rimaste senza reddito. C’è stato, di conseguenza, un incremento dei nuclei destinatari di provvedimenti di sfratto per non avere pagato l’affitto così come è stato registrato un incremento delle ordinanze di sgombero di appartamenti ritenuti a rischio, essendo pericolanti e in pessime condizioni igienico-sanitarie.

Di fronte alla pila di domande pervenute agli assistenti sociali, l’Ufficio di Piano ha “ritenuto di impegnare la somma complessiva di 427mila euro per far fronte alle contribuzioni per l’anno 2015 a titolo di integrazione dei fitti e dei sussidi ai senza tetto, agli sfrattati e ai sinistrati”.

Sono ammessi il pagamento, i nuclei con redditi, determinato ai fini dell’Isee, non superiore a duemila euro: le domande saranno valutate caso per caso, per verificare la sussistenza dei requisiti, e l’erogazione avverrà con provvedimento del dirigente. Intanto da Palazzo di città è stato apposto il  visto di regolarità contabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affitti, bando per senza tetto e sfrattati: disponibili 427mila euro per i contributi

BrindisiReport è in caricamento