rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Affonda yacht, diportisti recuperati

VILLANOVA – Lo yacht affonda e loro si salvano miracolosamente grazie all'intervento di un gommone che si trovava a passare in zona. Sono in corso di accertamento le dinamiche dell'affondamento di uno yacht avvenuto all'alba di venerdì ad un paio di miglia al largo dalla costa fasanese, al traverso del sito archeologico di Egnazia. L'imbarcazione, "Peter Pan", era condotta da un 30enne di Latiano e da un 40enne di Pulsano, in provincia di Taranto

VILLANOVA - Lo yacht affonda e loro si salvano miracolosamente grazie all'intervento di un gommone che si trovava a passare in zona. Sono in corso di accertamento le dinamiche dell'affondamento di uno yacht avvenuto all'alba di venerdì ad un paio di miglia al largo dalla costa fasanese, al traverso del sito archeologico di Egnazia. L'imbarcazione, la "Peter Pan", era condotta da un 30enne di Latiano e da un 40enne di Pulsano, in provincia di Taranto.

Stando al racconto fornito dai due naufraghi alla Capitaneria di Porto di Brindisi, dove si sono recati dopo essere sbarcati a terra sani e salvi per denunciare l'affondamento dello yacht, sarebbero partiti all'alba dal porticciolo di Villanova di Ostuni, per poi dopo qualche miglio ritrovarsi in difficoltà.

I due diportisti si sarebbero salvati saltando sulla zattera di emergenza autogonfiabile per essere dopo pochi minuti soccorsi da un gommone che si trovava in zona che li ha trovati entrambi alla deriva. La Capitaneria di Brindisi, come prassi per ogni incidente che succede in mare, ha aperto una inchiesta tecnica per valutare ogni dettaglio della vicenda - anche dal momento che nessuna segnalazione di soccorso è stata inoltrata - e chiarire se esistano eventuali responsabilità.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affonda yacht, diportisti recuperati

BrindisiReport è in caricamento