menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli dei carabinieri

Controlli dei carabinieri

Aggredisce il fratello col machete

Ha aggredito il fratello minore a colpi di machete, poi si è dileguato. Ma i carabinieri della stazione di S. Pancrazio Salentino sono riusciti a rintracciare e ad arrestare il responsabile del grave episodio, il 46enne Emilio Manni. I militari hanno recuperato anche il machete, ancora sporco di sangue. Il ferimento è avvenuto nel corso di una lite per futili motivi.

Ha aggredito il fratello minore a colpi di machete, poi si è dileguato. Ma i carabinieri della stazione di S. Pancrazio Salentino sono riusciti a rintracciare e ad arrestare il responsabile del grave episodio, il 46enne Emilio Manni. I militari hanno recuperato anche il machete, ancora sporco di sangue. Il ferimento è avvenuto nel corso di una lite per futili motivi.

La vittima ha ricevuto solo un fendente ad una mano, giudicato guaribile in 12 giorni dai medici del pronto soccorso dell'ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana. Emilio Manni invece è stato interrogato dai carabinieri, e poi trasferito al carcere di via Appia a Brindisi in attesa dell'udienza di convalida del provvedimento restrittivo. Dovrà rispondere di lesioni personali aggravate.

I due vivono insieme all'anziana madre ed entrambi sono disoccupati, campano grazie alla pensione della donna e ad alcuni lavoretti saltuari. Ieri pomeriggio un battibecco nato in seguito alla gestione di alcune questioni di famiglia è degenerato.

Per restare in zona, da segnalare la denuncia a piede libero di una donna di 35, A.P. di Cellino San Marco, da parte dei carabinieri della stazione di San Donaci. La donna aveva occupato abusivamente un alloggio popolare in via Sturdà, approfittando dell'assenza del legittimo assegnatario. A.P. è stata sgomberata dall'appartamento e deferita a piede libero per violazione di domicilio e invasione di edifici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento