rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Aggredisce la compagna e va a comprare la coca: lei lo fa arrestare

Arrestato un 36enne di Brindisi che in presenza della figlia di otto mesi aveva aggredito la convivente, brandendo un coltello

BRINDISI – Dopo l’ennesima aggressione in presenza della figlia di 8 mesi ha chiamato i carabinieri, dicendo che il compagno era uscito di casa per andare a comprare la cocaina. 

Rintracciato subito dai militari con la dose di polvere bianca, un 36enne di Brindisi è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione, venendo contestualmente segnalato alla Prefettura per il possesso  di 0,8 grammi di stupefacente, per uso personale. 

La compagna ha contattato i carabinieri nel cuore della notte. Prima di allontanarsi per acquistare lo stupefacente, il 38enne avrebbe aveva aggredito la malcapitato, arrivando al punto di brandire un pugnale  custodito su una mensola della camera da letto. L’arma, mostrata alle forze dell’ordine dalla stessa vittima, si trova ora sotto sequestro. 

I motivi dell’aggressione, come la donna ha successivamente riferito, sono da ricondurre alla continua richiesta di denaro da parte dell’arrestato per l’acquisto della cocaina. Nella circostanza la vittima, che era a letto con la figlioletta di 8 mesi , per paura riguardo alla sua  incolumità e quella della neonata, aveva iniziato ad urlare richiamando l’attenzione del suocero che era entrato nella camera  udendo le urla per verificare cosa fosse successo. 

Il convivente, rintracciato in giro per la città dopo che si era procurato la cocaina, è stato ammanettato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la compagna e va a comprare la coca: lei lo fa arrestare

BrindisiReport è in caricamento