rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Aggredisce la ex, strappandole catenina d'argento e capelli: arrestato

OSTUNI - Botte alla ex. E Piazza della Libertà torna a trasformarsi in un saloon. Il protagonista non è certo inedito: Daniele Sgura, 25 anni, già noto alle forze dell’ordine. Nel pomeriggio di ieri, al termine di una complessa attività di indagine finalizzata a ricostruire quanto accaduto la notte prima nella principale piazza cittadina, il giovane è stato tratto in arresto. E’ ritenuto, infatti, responsabile di rapina, violenza privata, lesioni, ai danni della sua ex compagna: O. P. (42 anni, anche lei ostunese). L’aggressione si sarebbe verificata nel cuore della movida, tra i tavolini di un bar nei pressi di Piazza della Libertà.

OSTUNI - Botte alla ex. E Piazza della Libertà torna a trasformarsi in un saloon. Il protagonista non è certo inedito: Daniele Sgura, 25 anni, già noto alle forze dell'ordine. Nel pomeriggio di ieri, al termine di una complessa attività di indagine finalizzata a ricostruire quanto accaduto la notte prima nella principale piazza cittadina, il giovane è stato tratto in arresto. E' ritenuto, infatti, responsabile di rapina, violenza privata, lesioni, ai danni della sua ex compagna: O. P. (42 anni, anche lei ostunese). L'aggressione si sarebbe verificata nel cuore della movida, tra i tavolini di un bar nei pressi di Piazza della Libertà.

L'attività investigativa - condotta dal dirigente del commissariato, Francesco Angiuli, e coordinata dal pm di turno, Raffaele Casto - ha consentito nel giro di poche ore di ricostruire l'accaduto. Dalle indagini è emerso che poco prima delle 2 del mattino, Sgura (che si trovava in compagnia di amici in un bar di Piazza Libertà), aveva notato entrare nell'esercizio pubblico la sua ex compagna, insieme ad altre persone.

A questo punto il venticinquenne avrebbe perso il senno, improvvisando l'incredibile e violenta sceneggiata. Dapprima si sarebbe avvicinato ad un giovane che era al fianco della sua ex, provocandolo con una violenta spallata e invitandolo contestualmente ad appartarsi con lui. Solo l'intervento del titolare del locale e degli altri componenti il gruppo, era riuscito ad evitare il peggio, visto che anche altri giovani del posto pare stessero già intervenendo per dar man forte a Sgura.

Non contento, il giovane ostunese avrebbe afferrato la sua ex per un braccio e, con forza (considerata la mole), l'avrebbe trascinata ad alcuni metri di distanza. Quindi, dopo averle strappato violentemente dal collo una grossa catenina in argento e pietre (la stessa, che i poliziotti poco dopo hanno rinvenuto nella tasca dei pantaloni di Sgura), sono piovuti pugni e minacce contro la donna, la cui unica colpa sarebbe stata quella di aver interrotto la relazione sentimentale. Vani, i tentativi della vittima di sottrarsi alle grinfie dell'energumeno, giunto finanche con furia bestiale a strapparle i capelli.

Una volta rintracciato dagli agenti, Sgura (assistito dall'avvocato Vito Cellie) è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Brindisi, a disposizione dell'Autorità giudiziaria. Tuttavia, le indagini proseguono al fine di meglio delineare le responsabilità di altre persone, tutti giovani ostunesi che potrebbero essere ritenuti responsabili di favoreggiamento personale. Alcuni di loro sono stati rintracciati all'alba di domenica scorsa a Napoli, e interrogati dai poliziotti in servizio presso la Questura partenopea.

Il nome di Sgura era già comparso l'estate scorsa, nell'ambito di un blitz della polizia finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio di droga. In quella circostanza il venticinquenne fu trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina e denunciato a piede libero. Daniele era stato denunciato in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la ex, strappandole catenina d'argento e capelli: arrestato

BrindisiReport è in caricamento