Cronaca Fasano

Aggredisce una donna: i famigliari della vittima sparano con una scacciacani

Hanno deciso di farsi giustizia da soli, esplodendo tre colpi di una pistola scacciacani contro un 36enne che pocanzi avrebbe aggredito una loro famigliare. Due persone di Fasano sono state denunciate dai carabinieri della locale compagnia per minaccia e porto abusivo di arma da fuoco e minaccia. Si tratta del 38enne V.C. e del 28enne V.N., entrambi nel posto

FASANO – Hanno deciso di farsi giustizia da soli, esplodendo tre colpi di una pistola scacciacani contro un 36enne che pocanzi avrebbe aggredito una loro famigliare. Due persone di Fasano sono state denunciate dai carabinieri della locale compagnia per minaccia e porto abusivo di arma da fuoco e minaccia. Si tratta del 38enne V.C. e del 28enne V.N., entrambi nel posto.

Da quanto appurato dall’Arma, la mamma di V.N., nonché sorella di V.C., aveva subito delle lesioni verosimilmente provocate dal 36enne, a seguito di un dissidio per questioni di natura privata. Poco dopo, armati della scacciacani, i due si sono presentanti sotto l’abitazione del presunto aggressore, azionando il grilletto. Sul posto si è subito recata una pattuglia di carabinieri della stazione di Fasano, che ha posto sotto sequestro l’arma, consegnata spontaneamente da V.C. Per i due, poi, è scattata la denuncia. 

E’ finito nei guai per un coltello, invece, il brindisino A.C., 22 anni. Il ragazzo è stato sorpreso dai carabinieri del Norm della locale compagnia con un’arma del genere proibito nascosta nella tasca dei pantaloni, posta sotto sequestro. Il giovane è stato denunciato per porto di arma od oggetti atti ad offendere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce una donna: i famigliari della vittima sparano con una scacciacani

BrindisiReport è in caricamento