menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite in spiaggia: pugni e bastonate contro dipendenti di un lido

E' accaduto a Specchiolla. Denunciato il marito di una donna accusata di aver agganciato il materassino a una boa di proprietà dello stabilimento

CAROVIGNO – Una bagnante aggancia il materassino a una boa di segnalazione. Da questo episodio è scaturita una lite culminata con un’aggressione ai danni di quattro dipendenti di uno stabilimento balneare. È stata una domenica movimentata quella vissuta presso un lido di Specchiolla, marina di Carovigno. Il presunto autore dell’aggressione è stato denunciato a piede libero per minaccia grave e lesioni personali.

Si tratta di un 49enne residente a Ostuni che si era recato in spiaggia insieme alla moglie. Da quanto ricostruito dai carabinieri dell’Aliquota radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni, la donna è stata accusata di aver agganciato il materassino a una boa di segnalazione di proprietà dello stabilimento. 

Nella diatriba è intervenuto il marito, il quale avrebbe aggredito e percosso con un bastone di legno un dipendente del lido, un cittadino della Guinea 37enne, che è ricorso alle cure dei sanitari del 118, giunti sul posto. Inoltre sarebbero stati colpiti da un pugno in volto anche un altro dipendente del lido, di nazionalità albenese, un bagnino e il proprietario della struttura  (tutti i dipendenti risultano regolarmente assunti) regolarmente assunti. La loro unica colpa sarebbe stata quella di essersi interposti, tentando di sedare gli animi. Le lesioni riportate dalle parti offese sono di lievissima entità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento