Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via dei Santi Apostoli

Aggredito da randagio: "Danni per 14 mila euro". Scaricabarile Asl-Comune

Impossibile dimenticare la data del 17 agosto di due anni fa per un brindisino: quella sera venne aggredito da un cane randagio sbucato all’improvviso da un vicolo. Morsi in diverse parti del corpo, corsa in ospedale e adesso chiede il risarcimento dei danni: 14mila euro

BRINDISI – Impossibile dimenticare la data del 17 agosto di due anni fa per un brindisino: quella sera venne aggredito da un cane randagio sbucato all’improvviso da un vicolo. Morsi in diverse parti del corpo, corsa in ospedale e adesso chiede il risarcimento dei danni: 14mila euro.

“Me lo sono visto arrivare alle spalle, mentre ero in via dei Santi Apostoli e stavo rientrando a casa a piedi: erano più o meno le 23,30, all’improvviso si è lanciato su di me e me la sono vista davvero brutta”, raccontò il malcapitato appena ripresosi dallo choc. Sulle gambe e sulle braccia si vedono ancora i segni di quell’aggressione per la quale oggi ha deciso di presentare il conto, sostenendo che ci siano responsabilità di qualcuno. Dell’Azienda sanitaria locale di Brindisi, secondo il suo avvocato, per il quale la Asl è titolare del controllo e della gestione del fenomeno del randagismo, tanto è vero che lo scorso 15 maggio è stato notificato l’atto di citazione dinanzi al giudice civile, con richiesta di ristoro delle conseguenze fisiche e non solo patite quella sera.

L’Azienda sanitaria si è costituita in occasione dell’udienza ma ha subito spiegato al giudice di non avere alcuna colpa, perché se responsabilità ci sono, sono da attribuire al Comune di Brindisi, chiamato in causa per il pagamento del risarcimento danni: “La domanda è totalmente infondata, sia in fatto che in diritto”, ripete il legale della Asl. Un avvocato, anzi due, sono stati nominati dall’Amministrazione cittadina per “resistere” nel giudizio, vale a dire per escludere ogni tipo di coinvolgimento dell’Ente in quanto lamentato dal brindisino e rispedire al mittente l’affermazione di responsabilità con annessa richiesta di ristoro per circa 14mila euro.

Il Comune sarà rappresentato dagli avvocati interni Francesco Trane ed Emanuela Guarino, nominati due giorni fa dalla Giunta su proposta dell’assessore al Contenzioso, Carmela Lo Martire, anche titolare della delega al Bilancio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito da randagio: "Danni per 14 mila euro". Scaricabarile Asl-Comune

BrindisiReport è in caricamento