menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione a un turista in vacanza a Gallipoli: denunciato brindisino

Il giovane 25 anni, accusato di lesioni personali dopo una lite avvenuta la scorsa estate

BRINDISI - C'è anche un brindisino di 25 anni fra i giocani denunciati per una lite con conseguente aggressione ai danni di un turista in vacanza a Gallipoli la scorsa estate. Il ragazzo è stato identificato dagli agenti del Commissariato di Gallipoli, partendo dall'ascolto di alcuni testimoni e da alcuni fotogramni ricavati dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza posizionate nei pressi della struttura ricettiva.

Le indagini

Nell'ambito delle stesse indagini sono stati denunciati due gallipolini, un 36enne ed un 24enne, riteuti responsabili del reato di percosse e furto e  un 27enne di Taviano, responsabile del reato di lesioni personali in concorso con il brindisino, ai danni di un turista di nazionalità turca ma dimorante a Londra.

"Tutto parte da un doppio intervento dei poliziotti: un’aggressione, per futili motivi, ed un furto di un cellulare presso un locale notturno e di intrattenimento giovanile, e una violenta lite presso la struttura ricettiva di Gallipoli dove soggiornava il turista", spiegano in una nota dal commissariato di Gallipoli. "Il turista turco, era stato aggredito, per futili motivi, durante la notte da alcuni soggetti mentre si trovava nei pressi di un locale di intrattenimento giovanile, all’interno del quale era stato derubato anche del proprio cellulare.

La lite in hotel

Una volta rientrato nella struttura ricettiva, non ritrovando, a suo dire, Alcuni effetti personali e la somma di 500 euro era stato aggredito da alcuni addetti alla struttura ricettiva perché la vittima aveva lamentato, che proprio nel loro albergo, era stato derubato e lo staff, invece, aveva declinato ogni forma di responsabilità penale. Dalle accuse reciproche si è scatenata una violenta lite ai danni del turista.

L’attività di polizia giudiziaria è stata portata avanti con non poche difficoltà dovuta alla partenza a Londra del turista, si è conclusa con  quattro denunce, grazie alla attività dei poliziotti che hanno sentito decine e decine di testimoni e visionato le telecamere cittadine

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento