Cronaca

Pretende di raggiungere parente in Pronto soccorso: calci e pugni a guardia giurata

Momenti di caos nella tarda serata di giovedì, presso l'ospedale Perrino. Sul posto i carabinieri

BRINDISI – Voleva raggiungere a tutti i costi una parente. Era talmente determinato da aggredire una guardia giurata e tentare di sottrargli la pistola. Si sono vissuti momenti di follia ieri sera (giovedì 26 agosto) presso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi. Il caos è stato seminato da un uomo che non ha voluto rispettare l’invito e restare fuori dalla struttura rivoltogli da un operatore della Securpol Puglia. L’esagitato ha tentato infatti di entrare d’abuso, colpendo il vigilante con calci e pugni. Durante l’aggressione ha anche tentato di impossessarsi dell’arma. A un certo punto ha desistito e si è dileguato. Il vigilante si è fatto refertare. Sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia di Brindisi. Si indaga per risalire all’identità dell’aggressore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pretende di raggiungere parente in Pronto soccorso: calci e pugni a guardia giurata

BrindisiReport è in caricamento