menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia di carabinieri ad Oria

Una pattuglia di carabinieri ad Oria

Aggressione per gelosia: arrestato

ORIA - Non aveva digerito la separazione dalla moglie. E ieri sera, in un raptus di rabbia, si è scagliato contro un malcapitato oritano che stava scambiando due chiacchiere con la donna. Manette ai polsi per l’operaio di 41 anni C.V., residente a Oria.

ORIA - Non aveva digerito la separazione dalla moglie. E ieri sera, in un raptus di rabbia, si è scagliato contro un malcapitato oritano che stava scambiando due chiacchiere con la donna. Manette ai polsi per l'operaio di 41 anni C.V., residente a Oria. Al momento in cui è avvenuta l'aggressione, l'uomo si trovava in compagnia di due parenti, denunciati entrambi a piede libero.

Sulla base di quanto appurato dai carabinieri della stazione di Oria coordinati dal maresciallo Borrello, l'uomo non dava tregua alla moglie dal mese di agosto, quando è avvenuta la separazione. Le minacce e le molestie subito dall'ex coniuge, avrebbero fatto sprofondare la donna in uno stato di ansia e paura. L'apice della violenza è stato toccato nella giornata di ieri.

L'oritana stava rientrando in casa con le borse della spesa in mano. Il 41enne, stando a quanto appurato dai militari, la scrutava da vicino. L'operaio pare abbia completamente perso il lume della ragione quando ha visto la donna in compagnia di un individuo con il quale, con ogni probabilità, si era solo fermata per una chiacchierata. Colpito più volte in volto, questi ha riportato ferite guaribili in 15 giorni.

C.V., accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, dovrà rispondere di atti persecutori e concorso (con i suoi parenti) in lesioni personali dolose.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento