menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli dei carabinieri della Compagnia di Fasano

Controlli dei carabinieri della Compagnia di Fasano

Agricoltore ferito, guarirà in 10 giorni

FASANO – E' ricoverato nel reparto di ortopedia dell'ospedale Perrino di Brindisi, con ferite di arma da fuoco alla coscia e al braccio sinistri, Giuseppe Potenza, l'agricoltore di 52 anni, bersaglio ieri sera di due sicari che lo hanno raggiunto nella sua villetta sulla provinciale per Savelletri e sparato.

FASANO - E' ricoverato nel reparto di ortopedia dell'ospedale Perrino di Brindisi, con ferite di arma da fuoco alla coscia e al braccio sinistri, Giuseppe Potenza, l'agricoltore di 52 anni, bersaglio ieri sera di due sicari che lo hanno raggiunto nella sua villetta sulla provinciale per Savelletri e sparato. Le ferite guariranno in dieci giorni.

Al momento l'arma utilizzata dai killer non è stata individuata. Non si esclude si sia trattato di una pistola a tamburo, non essendo stati trovati bossoli sul luogo del ferimento. Del caso si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Fasano, al comando del capitano Gianluca Sirsi e coordinati dal pubblico ministero di turno Milto Stefano De Nozza, che già da ieri sera si sono messi a lavoro per cercare i responsabili dell'agguato.

L'agricoltore è stato ascoltato dai carabinieri questa mattina. Ma non avrebbe fornito elementi ulteriori rispetto a quello che è stato accertato fin da subito. Ieri sera poco dopo le 21,30, mentre stava per cenare ha udito alcune voci che pronunciavano il suo nome provenire dal giardino, è uscito e mentre raggiungeva il cancello ha visto due uomini su una moto che hanno estratto un'arma e gli hanno sparato. Un proiettile si è conficcato nella coscia, l'altro gli ha sfiorato il braccio.

L'uomo ha subito chiesto aiuto alla moglie, poi è stato trasportato in ospedale. La coppia, sposata dal maggio del 2012, prima di rincasare aveva trascorso la serata nella vicina marina di Savelletri, visitando alcune rosticcerie. La villetta dove i due vivono si trova in campagna e non ha telecamere.

Il 52enne non ha mai avuto problemi con la giustizia, gestisce una azienda agricola dove lavora personalmente e si occupa anche della vendita der prodotti. In città Giuseppe Potenza è molto conosciuto. Rifornisce numerosi fruttivendoli e viene descritto come una persona solare e cordiale. Gli investigatori sono alla ricerca del movente ma non hanno ancora imboccato alcuna pista precisa: come si dice in questi casi, si indaga a 360 gradi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento