menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stazione carabinieri di Tuturano

Stazione carabinieri di Tuturano

Ai domiciliari, ma con coca in casa

Ai domiciliari ma con la droga in casa. In manette un 19enne di Brindisi, Vitantonio Cocciolo. È accusato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Ai domiciliari ma con la droga in casa. In manette un 19enne di Brindisi, Vitantonio Cocciolo. È accusato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Il giovane, già sottoposto agli arresti domiciliari, nel corso di una perquisizione da parte dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, è stato trovato possesso di 7,4 grammi di cocaina, suddivisa in 14 dosi.

Dopo le formalità di rito, Cocciolo è stato trasferito in carcere e la droga sequestrata. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi, inoltre, hanno denunciato un 19enne del posto. A.R. per guida senza patente e inottemperanza all'invito di fermarsi.

I fatti di cui è accusato il giovane brindisino risalgono allo scorso 6 marzo quando durante un normale servizio di controllo della circolazione stradale il 19enne non si fermò all'alt. Dopo un'accurata attività investigativa i militari del Norm sono riusciti a identificarlo accertando che il giovane non aveva mai conseguito la patente di guida.

I carabinieri della stazione di Tuturano, invece, hanno denunciato un 21enne del posto, C.L. per inosservanza dei provvedimenti.

Costui, in atto sottoposto al regime degli arresti domiciliari, durante un controllo è stato sorpreso in compagnia di una persona controindicata, in violazione alle prescrizioni imposte con la misura in espiazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento