menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ai domiciliari per riciclaggio non rispetta gli obblighi: va in carcere

In carcere il 26enne trovato con auto rubata usata per rapine: ha violato gli obblighi imposti con

BRINDISI – Il 27 gennaio scorso era stato arrestato perché trovato con un’auto rubata, provento di rapina, con all’interno una macchinetta cambia soldi di provenienza furtiva. Fu posto ai domiciliari ma in più occasioni ha violato le prescrizioni imposte con questa misura restrittiva, nei suoi confronti è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Si tratta del 26enne Alessandro Argento.

L’auto trovata in suo possesso era un’Audi Rs3 rapinata a Mesagne il 20 giugno 2016, mentre si trovava su una bisarca in transito verso il circuito automobilistico di Nardò (Le).

Argento venne sorpreso dai carabinieri in contrada Villanova Saline a Brindisi, all’interno di un garage con l’auto rubata e nel bagagliaio vi era una macchinetta cambia soldi, rubata la nottata precedente a Maglie (Le), e alcuni arnesi da scasso. L’Audi RS3, originariamente con targa tedesca e di colore blu, sarebbe stata utilizzata per commettere furti in provincia di Lecce e Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento