Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Ai domiciliari rapina la ex del cellulare e lo nasconde sotto terra: arrestato

Dovrà rispondere anche di rapina il 33enne brindisino Daniele Camon arrestato insieme ad altre sei persone il 31 ottobre scorso nell'ambito dell'operazione antidroga Last Travel

BRINDISI – Dovrà rispondere anche di rapina il 33enne brindisino Daniele Camon arrestato insieme ad altre sei persone il 31 ottobre scorso nell’ambito dell’operazione antidroga Last Travel. Ieri, giovedì 17 novembre, durante un permesso dai domiciliari, ha sottratto il telefono cellulare alla sua ex dopo averla minacciata.

Daniele Camon il 31 ottobre, quando furono eseguite le ordinanze di custodia cautelare, si rese irreperibile. Fu poi rintracciato pochi giorni CAMON Daniele, classe 1983-3dopo e posto ai domiciliari, così come disponeva il provevdimento di arresto. Ieri ha chiesto un permesso temporaneo per sbrigare alcune faccende economiche, invece, si è recato al bar della sua ex compagna con la quale ha un figlio per sbrigare, a quanto pare, altre faccende. Almeno non quelle percui aveva ottenuto il permesso di allontanarsi da casa. Tra i due è scoppiata una lite che si è conclusa con minacce di danneggiamento al locale commerciale e con la rapina del telefono cellulare della donna. Questo è quanto ricostruito dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, al comando del tenente Luca Colombari, giunti sul posto subito dopo i fatti. I militari si sono recati presso il domicilio di Daniele Camon trovando il telefono cellulare sottratto: era stato nascosto sotto terra. Per lui si sono aperte le porte del carcere di via Appia a Brindisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari rapina la ex del cellulare e lo nasconde sotto terra: arrestato

BrindisiReport è in caricamento