menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Perrino primo impianto di sistema di assistenza ventricolare: paziente salvo

Si tratta del primo caso in Puglia di impianto di tale dispositivo in un Centro privo di Cardiochirurgia

BRINDISI - Il 16 novembre scorso, presso l’Emodinamica del Reparto di Cardiologia dell’Ospedale Perrino di Brindisi diretto dal dr. Gianfranco Ignone, è stato effettuato il primo impianto di sistema di assistenza ventricolare sinistra percutaneo Impella CP (Abiomed) in un paziente di 51 anni con shock cardiogeno conseguente ad un grave infarto miocardico acuto rivascolarizzato mediante angioplastica primaria.

hqdefault-3

Nonostante l’efficacia e la tempestività dell’intervento di rivascolarizzazione miocardica il paziente presentava un grave quadro di shock cardiogeno con pericolo di vita e refrattario alla terapia medica convenzionale. Grazie all’attivazione di una procedura amministrativa d’urgenza è stato possibile acquisire in sede il dispositivo che è stato efficacemente impiantato dell’equipe medica dei cardiologi interventisti, dr. Roberto Martino e dr. Giovanni Mavilio, supportati dal direttore della Chirurgia Vascolare dr. Gabriele Maritati.

Il dispositivo consiste in una micropompa che dall’arteria femorale si posiziona nel ventricolo sinistro dove preleva il sangue per rimetterlo in arteria aorta garantendo una portata di 4 litri al minuto; ciò permette da una parte di sostenere la circolazione sistemica e il funzionamento degli organi periferici e dall’altra di alleviare il lavoro del cuore permettendo il recupero dall’evento acuto. Il dispositivo è stato rimosso dopo cinque giorni ed ha permesso al paziente di superare la fase acuta. Ad oggi si tratta del primo caso in Puglia di impianto di tale dispositivo in un centro ospedaliero privo della Cardiochirurgia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento