Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Vito dei Normanni

Alberi tagliati dal suolo comunale: esposto alla Forestale dei grillini

E’ un vero e proprio scempio ambientale quello perpetrato nel territorio di Masseria Scannatizzi, nelle campagne di San Vito dei Normanni, dove sono stati tagliati alcuni alberi d’ulivo da un terreno di proprietà comunale

SAN VITO DEI NORMANNI – E’ un vero e proprio scempio ambientale quello perpetrato nel territorio di Masseria Scannatizzi, nelle campagne di San Vito dei Normanni, dove sono stati tagliati alcuni alberi d’ulivo da un terreno di proprietà comunale. L’episodio viene segnalato dal Movimento 5 stelle di San Vito, che ha chiesto al Corpo Forestale dello Stato di effettuare i dovuti accertamenti, depositando un’interrogazione a risposta scritta per avere chiarezza su quanto avvenuto.

II grilllini definiscono il taglio degli arbusti “un atto di violenza nei confronti della nostra terra e della nostra identità”. “Decapitare un albero di ulivo  - si legge in una nota dei 5 stelle - vuol dire cancellare, annullare, ferire profondamente il legame ancestrale che abbiamo con il nostro territorio”. 

I grillini parlano addirittura di “violenza carnale, perché quegli alberi sono stati divisi per sempre dalle loro radici, quelle stesse radici che siamo bravi a decantare simbolicamente, ma che abbiamo paura di difendere”.

“Quegli alberi di ulivo che hanno resistito aggrappati alla terra per secoli, alla mancanza di acqua, al sole dell’estate, alle carezze del tempo che gli ha incisi, rendendoli meravigliosi – concludono i penta stellati - non hanno superato l’attacco feroce dell’uomo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi tagliati dal suolo comunale: esposto alla Forestale dei grillini

BrindisiReport è in caricamento