menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alga tossica: "Nessun pericolo per i bagnanti lungo la costa"

Il sindaco di Ostuni: "Continua serrata l’attività di monitoraggio, ma per il momento sento il dovere di rassicurare tutti i bagnanti, sia quelli del posto che i turisti"

OSTUNI - Spinta dalle mareggiate e dal forte vento dei giorni scorsi verso la costa brindisina, l’Ostreopsis Ovata, un’alga microscopica che vive comunemente nei mari tropicali, ha raggiunto le acque del litorale fasanese, creando problemi, prevalentemente a carico delle vie aeree, a oltre trecento persone. Faringite, tosse, disturbi respiratori, cefalea, nausea, raffreddore, congiuntivite, vomito, dermatite e febbre, questi i sintomi della contaminazione da Ostreopsis Ovata, che non colpiscono a seguito di contatto, ma attraverso l’inalazione di micro-particelle vaporizzate.

Considerati i disagi riscontrati nella popolazione, soprattutto infantile, di concerto con la Asl locale, per i prossimi tre giorni il Comune di Fasano ha vietato la balneazione nel tratto di costa interessato dal problema, fino a Torre Canne. La presenza dell’alga tossica è stata indagata dagli operatori dell’Arpa anche lungo il litorale ostunese, dove attualmente non risulta presente.

A dissipare ogni possibile allarmismo, il Sindaco della Città bianca Gianfranco Coppola, che attraverso una nota stampa tranquillizza i cittadini ostunesi e i tanti turisti che in questo momento affollano le nostre spiagge. «Questa mattina, nonostante l’esito negativo delle analisi effettuate, gli agenti della Polizia Locale hanno ispezionato la costa – dichiara il Sindaco Coppola – per capire se ci fossero stati casi d’intossicazione anche nelle località balneari ostunesi. Da un confronto puntuale con il personale addetto al salvataggio e con gli operatori, è emerso che nessun bagnante ha avuto problemi riconducibili alla presenza dell’alga tossica. Continua serrata l’attività di monitoraggio, ma per il momento sento il dovere di rassicurare tutti i bagnanti, sia quelli del posto che i turisti. Non c’è alcun pericolo di contaminazione sulla costa ostunese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento