Paura nel porto esterno per sub scomparso: ma era un falso allarme

Fortunatamente si è trattato di un falso allarme ma si sono vissuti momenti di preoccupazione nel pomeriggio di oggi, venerdì 8 febbraio nelle acque della diga di Punta Riso

BRINDISI – Fortunatamente si è trattato di un falso allarme ma si sono vissuti momenti di preoccupazione nel pomeriggio di oggi, venerdì 8 febbraio nelle acque della diga di Punta Riso dove è stato richiesto l’intervento dei soccorsi per un presunto sub annegato.

A chiamare Capitaneria e vigili del fuoco un pescatore che dalla banchina ha visto un sub immergersi in mare e non risalire per un paio di ore. A destare forte preoccupazione la boa di segnalazione sempre ferma nello stesso punto. Sul posto si è recata una motovedetta della Guardia costiera e una squadra dei vigili del fuoco per perlustrare le acque del porto esterno.  Nel giro di pochi minuti per fortuna è stato accertato che si è trattato di un falso allarme. Il sub è riemerso poco dopo ed era in buona salute. Da quanto si apprende si era sganciato dal pallone segnalatore ma non è mai stato in pericolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz dei carabinieri contro la Scu: 37 arresti per droga, armi ed estorsioni

  • Incidente nella notte, quattro giovani feriti. "Ringrazio i medici"

  • Cellino, nuovo boato nella notte: bomba carta fatta esplodere per strada

  • Operazione Synedrium: i pizzini, le armi e il ruolo delle donne

  • Furto di trattore si conclude con inseguimento, incidente e arresto

  • Synedrium: “Estorsioni anche agli ambulanti del mercato di Sant’Elia”

Torna su
BrindisiReport è in caricamento