menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allo Sportello giovani di Mesagne richiesta di consulenza anche da disoccupati di altri Comuni

Sono stati accolti 127 candidati che hanno goduto di diversi servizi tra cui orientamento individuale, consulenza e supporto alla creazione di curriculum vitae

MESAGNE - A poco più di tre mesi dall’attivazione in piazza Commestibili dello Sportello “Giovani e Lavoro” -  pensato e voluto fortemente dall’Amministrazione Comunale ed animato dagli specialisti di Synergie - è possibile tracciare un primo positivo bilancio di questa esperienza, tra le più innovative del territorio.

Sono stati accolti 127 candidati che hanno goduto di diversi servizi tra cui orientamento individuale, consulenza e supporto alla creazione di curriculum vitae, assistenza per la partecipazione a concorsi pubblici, esplorazione personalizzata del mercato del lavoro.

L’utenza accolta dallo Sportello comprende neolaureati, diplomati e non diplomati, soggetti svantaggiati e molto svantaggiati (ovvero che hanno perso lavoro da uno o più anni) e lavoratori inseriti in categorie protette (Legge 68/99). L’età è varia e comprende giovani e meno giovani. Hanno chiesto consulenza e supporto anche disoccupati provenienti da Comuni limitrofi come Latiano, Torre SS, Ceglie e Brindisi.

Tra gli utenti che si sono rivolti allo Sportello: due mesagnesi sono stati assunti nel settore Horeca (catering/food &beverage/alberghiero); 5 si sono candidati a posizioni aperte nel territorio di Brindisi (settori commercio, food&beverage, metalmeccanico) e sono in attesa di conoscere l’esito dei propri colloqui; 13 sono stati presentati dallo Sportello ad aziende locali e nazionali senza che queste avessero attivato specifiche posizioni e 11 sono le nuove offerte di lavoro individuate per conto delle circa 90 aziende pugliesi e nazionali con cui lo Sportello ha attivato collaborazioni.

Inoltre lo Sportello sta offrendo supporto informativo per la partecipazione a bandi di finanziamento regionali e nazionali e sta sostenendo consulenza a diversi soggetti interessati al self employmet (auto impiego). In particolare sta seguendo il progetto imprenditoriale di un ragazzo mesagnese curandone i dettagli burocratici, tecnici e aiutandolo a cercare partner societari.

Altre interessanti attività avviate in queste prime settimane riguardano il servizio di intermediazione tra la domanda e l’offerta del bisogno sociale (badanti, babysitter, collaboratrici domestiche) e diversi stages formativi avviati in collaborazione con istituti di formazione e scuole del territorio. Di particolare interesse è il percorso avviato con il Consorzio Cresco per il reintegro scolastico e lavorativo di minorenni in condizione di abbandono scolastico.

Il Sindaco Pompeo Molfetta ha espresso compiacimento per i concreti risultati ottenuti in pochissimo tempo ed ha espresso l’auspicio che sempre più cittadini si rivolgano a questo servizio che, al di là degli oggettivi risultati, mira a cambiare la prospettiva culturale e l’approccio al tema della ricerca del lavoro favorendo merito e trasparenza ed evitando inutili, e a volte umilianti, scorciatoie. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento