menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alternanza scuola-lavoro, a Fasano gli studenti diventano "dipendenti comunali"

"FuoriKlasse", avviato negli uffici comunali il progetto di alternanza scuola-lavoro; i primi 26 ragazzi da oggi "frequentano" gli uffici invece che la loro scuola d'appartenenza

FASANO - “FuoriKlasse” è partito oggi negli uffici comunali di Fasano. Il progetto di alternanza scuola-lavoro istituito a novembre scorso dall’Amministrazione comunale di Fasano e destinato agli studenti ed alle studentesse delle scuole d’istruzione secondaria superiore è stato avviato concretamente. Da oggi e fino al 10 febbraio (poi seguiranno il turno tutti gli altri allievi ed allieve delle varie scuole aderenti al progetto) i Palazzi del Comune ospitano 23 liceali della classe 4^ C (la cui aula rimarrà, quindi, vuota fino al 10 febbraio) e 3 studentesse dell’Istituto professionale per i Servizi sociali. I 26 studenti sono stati distribuiti nei vari uffici comunali (ciascuno ha compilato una scheda nella quale ha inserito una propria preferenza di massima sull’area professionale d’interesse), che sono seguiti da tutor interni (dipendenti comunali assegnati al progetto) e fanno un orario fisso dalle 8 alle 13.

«Avviamo “FuoriKlasse” con soddisfazione ed orgoglio – afferma il vicesindaco Giovanni Cisternino che, in qualità di assessore a Politiche I ragazzi (2)-2giovanili e del lavoro e a Risorse umane, è un po’ il referente del progetto di alternanza-scuola lavoro del Comune - i ragazzi e le ragazze diventano, così, per il periodo del progetto, dei “dipendenti” comunali che, da un lato, acquisiscono nuove competenze per farsi trovare preparati sul mercato del lavoro quando termineranno il loro corso di studi e, dall’altro, rappresentano per noi un vero e proprio valore aggiunto». Sulla stessa posizione l’assessora all’Istruzione Cinzia Caroli che sottolinea come «l’alternanza scuola-lavoro rappresenti un’importante opportunità per gli studenti di unire i percorsi di teoria e prassi. Sappiamo, infatti, che l’apprendimento non può non passare dall’azione, dal fare, ed anzi è proprio attraverso il fare che le conoscenze si consolidano ed assumono maggiore senso. La nostra ottica – prosegue l’assessora Caroli – è quella di creare un’osmosi fra Scuola ed Ente, attraverso percorsi di tutoraggio ed accompagnamento dei giovani studenti».

L’Amministrazione comunale, così «dimostra concretamente vicinanza e sostegno ai giovani del nostro territorio – afferma il sindaco Francesco Zaccaria – e l’alternanza scuola-lavoro è uno strumento che va in questa direzione per arricchire il patrimonio del sapere dei ragazzi, per assecondarne le inclinazioni professionali e per far sì che facciano sul campo un’esperienza della quale fare tesoro successivamente. “FuoriKlasse” è un progetto rivolto ai giovani, come quello che abbiamo istituito nei giorni scorsi, “StuPendo”, perché sui giovani bisogna puntare – sottolinea il sindaco – che rappresentano il futuro del nostro territorio ma anche il presente della nostra società più viva e sana». 

         

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento