Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ampliamento abusivo della spiaggia in concessione: denuncia e sequestro

Con 15 ombrelloni e 30 lettini erano stati occupati senza permesso 300 mq di spiaggia libera

CAROVIGNO - Aveva limitato arbitrariamente la libera fruizione del mare e della spiaggia da parte dei cittadini, occupando con un consistente numero di attrezzature balneari, circa 300 metri quadrati di area demaniale marittima. Nella mattinata odierna, i militari della Sezione polizia marittima della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Brindisi, sono intervenuti presso il litorale del Comune di Carovigno provvedendo a sgomberare l’area illecitamente ed arbitrariamente occupata ed a restituirla alla libera fruizione da parte di bagnanti e turisti. 

sequestro guardia costiera3-2

Dal raffronto incrociato dei rilievi eseguiti e delle autorizzazioni di cui il concessionario era in possesso, l’area oggetto dell’abuso è risultata essere estesa per circa 300 metriquadri rispetto a quella legalmente concessa. D’intesa con la competente Autorità giudiziaria, nella persona del Sostituto procuratore di turno Alfredo Manca, le attrezzature balneari - 15 ombrelloni e 30 lettini - sono state sequestrate mentre l’amministratore unico è stato denunciato per le violazioni riscontrate. 

Bilancio opefrazione Mare sicuro

Inoltre, si è appena concluso un fine settimana impegnativo per la Guardia Costiera di Brindisi, occupata a sorvegliare – nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro 2020 – uno spazio marittimo che va da Torre Egnazia a Lendinuso, per garantire lo svolgimento in sicurezza, in mare e sulle spiagge, di tutte le attività professionali e turistiche, elevando 17 sanzioni amministrative. Nello specifico 6 sanzioni elevate in materia di nautica da diporto, 4 per kite-surf sotto costa, 3 per assistenti ai bagnanti impegnati in altre mansioni, 2 violazioni riguardante i limiti nell’area protetta di Torre Guaceto, 1 per utilizzo di bombola a gas e fornello sulla spiaggia libera e 1 per mancanza di assicurazione con relativo sequestro di motore fuoribordo. 

sequestro guardia costiera2-2

L’attività della Guardia Costiera proseguirà con sempre più attenzione per garantire lo svolgimento in sicurezza e in legalità di tutte le attività turistico-ricreative. 

Per informazioni il personale della Capitaneria di porto - Guardia Costiera di Brindisi è sempre disponibile al numero 0831521022 e mail cp.brindisi@mit.gov.it, mentre permane attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero blu 1530 da utilizzarsi esclusivamente per segnalare eventuali emergenze in mare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ampliamento abusivo della spiaggia in concessione: denuncia e sequestro

BrindisiReport è in caricamento