Cronaca

Al via anche a Brindisi il "Mese del benessere psicologico"

Sono passati tanti anni da quando lo psicologo veniva definito come il "medico dei pazzi", figura capace d'incutere timore ma sdoganata da maestri del cinema, come Woody Allen e Carlo Verdone, e poi entrata nella cultura italiana grazie ai più comuni mass media

BRINDISI - Sono passati tanti anni da quando lo psicologo veniva definito come il “medico dei pazzi”, figura capace d’incutere timore ma sdoganata da maestri del cinema, come Woody Allen e Carlo Verdone, e poi entrata nella cultura italiana grazie ai più comuni mass media. Nonostante i grandi progressi raggiunti, e l’importanza della psicologia riconosciuta negli ambienti lavorativi, clinici e sportivi, una piccola parte della popolazione ha ancora una certa resistenza a considerare di primaria importanza ciò che avviene nella propria mente, dimenticando che il cervello, essendo un organo, ha bisogno anch’esso di cure e attenzione.

E’ per questo che l’Ordine degli Psicologi promuove la settima edizione de “Mese del Benessere Psicologico”. L’iniziativa nasce con l’obiettivo di far conoscere il panorama delle professionalità che ruotano attorno al mondo della psicologia; informare l’utenza sul ruolo dello psicologo e sulle sue funzioni nonché sull’esistenza di centri e studi sul territorio che erogano servizi clinici e di consulenza in alternativa al servizio pubblico; promuovere il Benessere Psicologico come fattore di crescita personale e di mantenimento dell’equilibrio dell’esistenza personale e sociale;

Per conoscere i servizi presenti su Brindisi potete consultare il sito dell’Ordine degli Psicologi o visionare le pagine internet professionali degli Psicologi aderenti all’iniziativa. (www.vitobrugnola.com)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via anche a Brindisi il "Mese del benessere psicologico"

BrindisiReport è in caricamento