Cronaca

Anche Brindisi rende onore agli australiani caduti nell'Anzac day

Anche il Monumento al Marinaio ospiterà le celebrazioni per il centesimo anniversario del primo sbarco dei soldati australiani e neozelandesi a Gallipoli (Turchia), dove durante la Prima guerra mondiale presero parte alla sanguinosa campagna dei Dardanelli. Per l'occasione, la fregata portaelicotteri Hmas Anzac è giunta a Brindisi

BRINDISI – Anche il Monumento al Marinaio ospiterà le celebrazioni per il centesimo anniversario del primo sbarco dei soldati australiani e neozelandesi a Gallipoli (Turchia), dove durante la Prima guerra mondiale presero parte alla sanguinosa campagna dei Dardanelli. Per l’occasione, come già riportato in un precedente articolo, la fregata portaelicotteri Hmas Anzac della Royal Australian Navy è giunta a Brindisi nell’ambito dello spiegamento Nnrthern Trident 2015, per commemorare il centenario di Anzac Day, che si celebra il 25 aprile.

La fregata Anzac prende infatti il suo nome dai soldati Anzac, acronimo di “Australia and New Zealand Army Corps” (Corpo d'armata di Australia e La fregata Anzac nel porto di Brindisi-2Nuova Zelanda), che nel 1915 a Gallipoli subirono perdite elevatissime durante la lunga ed estenuante campagna degli alleati per infliggere una sconfitta decisiva all'Impero ottomano. Nonostante il fallimento finale dell'operazione, i soldati australiani e neozelandesi dimostrarono risolutezza e grande coesione, contribuendo alla crescita del patriottismo, esaltando lo spirito nazionalista e l’amore per la patria.

Anzac Day si commemora ogni anno in Australia e Nuova Zelanda in memoria di tutti i soldati delle forze armate australiane e neozelandesi caduti in tutte le guerre.

Durante la permanenza a Brindisi i membri dell’equipaggio della nave, insieme ai colleghi della Marina Militare italiana, parteciperanno a due cerimonie militari commemorative presso il Cimitero di Guerra di Bari ed il Monumento al Marinaio di Brindisi.  

“I soldati australiani e neozelandesi di cento anni fa, i cosiddetti ‘Anzac’, operarono in tutto il Mediterraneo e sebbene oggi in forma ridotta, è importante poter visitare il La fregata Anzac 2-2-2Cimitero di Guerra di Bari, dove sono seppelliti 43 militari australiani, di cui due della Marina australiana” ha affermato il Comandante Wood.

“Siamo inoltre orgogliosi di poter partecipare ad una cerimonia in cui sarà deposta una corona al Monumento al Marinaio, per riconoscere la solidarietà condivisa negli anni dai marinai australiani e italiani.

“Sono lieta di avere l’occasione di poter lavorare con la Marina italiana e la comunità di Brindisi ed i membri del mio equipaggio attendono con piacere di poter godere della ben nota cucina e cultura italiana”, ha detto il Comandante Wood.

La nave Anzac è partita da Sidney lo scorso marzo, passando per l’Oceano del Sud, l’Oceano Indiano, il Mar Rosso ed il Canale di Suez, prima di arrivare nel Mar Mediterraneo.
    
Durante i cinque mesi di spiegamento la nave ha rappresentato l’Australia durante vari eventi commemorativi per il Centenario di Anzac Day, che si sono svolti nel Mar di Marmara, a Capo Helles e a Gallipoli e proseguirà in Italia e a Malta.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Brindisi rende onore agli australiani caduti nell'Anzac day

BrindisiReport è in caricamento