Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Via Sicilia

Ancora cassonetti bruciati in città: roghi fra via Sicilia e il quartiere Sant'Angelo

Come se non bastassero le auto e i camion in fiamme fra Ostuni, Brindisi e Carovigno, i vigili del fuoco, la scorsa notte, hanno dovuto fronteggiate anche l'incendio di alcuni cassonetti. Il fenomeno è al centro di un'escalation in atto ormai da un paio di mesi. Gli incendiari hanno preso di mira la zona compresa fra via Sicilia e via Sant'Angelo: non nuova a episodi analoghi

BRINDISI – Come se non bastassero le auto e i camion in fiamme fra Ostuni, Brindisi e Carovigno, i vigili del fuoco, la scorsa notte, hanno dovuto fronteggiate anche l’incendio di alcuni cassonetti. Il fenomeno è al centro di un’escalation in atto ormai da un paio di mesi. Gli incendiari hanno preso di mira la zona compresa fra via Sicilia e via Sant’Angelo: non nuova a episodi analoghi.

Non ci sono ovviamente dubbi sull’origine dolosa di questi roghi, probabilmente riconducibili a stupidi raid vandalici. Stando ai dati forniti in settimana dai responsabili del cantiere di Brindisi della ditta che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti, Ecologica Pugliese, a partire dallo scorso gennaio sono stati distrutti dagli incendiari quasi 15 cassonetti, distribuiti fra il rione Sant’Angelo, la litoranea a nord del capoluogo e il Sant’Elia. 

 “A seguito di ogni incendio – ha spiegato l’avvocato Rosanna Lisi, rappresentante della ditta di Capurso – abbiamo sporto regolare denuncia alle autorità competenti”. Anche il precedente gestore, Monteco Srl, aveva più volte dovuto fare i conti con le scorribande degli incendiari, che spesso prendevano di mira la zona compresa fra la Commenda e il Sant’Angelo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora cassonetti bruciati in città: roghi fra via Sicilia e il quartiere Sant'Angelo

BrindisiReport è in caricamento