Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Carovigno

Ancora grave la donna trovata in casa con ferita da coltello alla gola

Versa ancora in gravissime condizioni nell'ospedale Perrino di Brindisi l'albanese di 52 anni residente a Carovigno che nella mattinata di ieri (12 aprile) è stata trovata riversa nel bagno della sua abitazione, con una ferita da coltello alla gola. I carabinieri propendono in maniera decisa per la pista del tentato suicidio

CAROVIGNO – Versa ancora in gravissime condizioni nell’ospedale Perrino di Brindisi l’albanese di 52 anni residente a Carovigno che nella mattinata di ieri (12 aprile) è stata trovata riversa nel bagno della sua abitazione, con una ferita da coltello alla gola. I carabinieri propendono in maniera decisa per la pista del tentato suicidio.

La donna infatti non era da sola in casa. Insieme a lei si trovavano il marito, anche lui di nazionalità albanese, due figli minorenni, la madre e il fratello. E’ stato il marito a imbattersi nel corpo, disteso per terra accanto a un coltello da cucina. L’episodio è avvenuto intorno a mezzogiorno. Trasportata dal personale del 118 verso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino, la straniera è in prognosi riservata. Da giorni pare soffrisse di una crisi depressiva, che si suppone possa averla spinta verso l'insano gesto. Per la chiusura del caso si attendono ad ogni modo gli esiti degli accertamenti effettuati stamani nell'abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora grave la donna trovata in casa con ferita da coltello alla gola

BrindisiReport è in caricamento