rotate-mobile
Cronaca

Ancora un incendio di un'auto a Cellino

CELLINO SAN MARCO – Nuovo incendio auto a Cellino San Marco: poco dopo le 4 di oggi è andata completamente distrutta la Fiat Uno di un 39enne del posto, Davide Alfarano, 39 anni, volto noto alle forze dell'ordine per piccoli reati.

CELLINO SAN MARCO - Nuovo incendio auto a Cellino San Marco: poco dopo le 4 di oggi è andata completamente distrutta la Fiat Uno di un 39enne del posto, Davide Alfarano, 39 anni, volto noto alle forze dell'ordine per piccoli reati.Il veicolo era parcheggiata in via Rossini, una traversa della centralissima via Bari, davanti l'abitazione del proprietario. Ad accorgersi delle fiamme i carabinieri durante un normale giro di pattugliamento per le vie del paese. Immediata la segnalazione alla sala operativa dei vigili del fuoco, già impegnati a quell'ora a spegnere un incendio auto a Brindisi.

Le fiamme hanno completamente distrutto la Fiat Uno del 39enne e non è stato possibile accertare da dove è partito il rogo ma non si esclude che non si sia trattato di un incendio di natura dolosa. Un aiuto potrebbe arrivare dai fotogrammi del sistema di video sorveglianza presenti nella zona e da eventuali testimonianze della vittima.

Sale intanto il clima di tensione tra i cellinesi, non si può non ricordare che a metà luglio scorso a Cellino San Marco si è insediata la commissione di indagini antimafia, tesa ad accertare la presenza di eventuali infiltrazioni mafiose nell'amministrazione, richiesta dal sindaco Francesco Cascione proprio alla luce di numerosi attentati incendiari che hanno riguardato lui e alcuni assessori.I roghi, però, continuano a verificarsi. Da allora sono state incendiate tre auto, una il due agosto e due il 9, tutte e tre appartenenti ad amministratori e impiegati comunali. Quello di oggi è il quarto da quanto c'è la commissione antimafia.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora un incendio di un'auto a Cellino

BrindisiReport è in caricamento