Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Largo Silvestro Lega

Ancora una Fiat 500 rubata e incendiata subito dopo in un parco al Sant'Elia

E adesso siamo a tre: tre Fiat 500 rubate di notte in città e date alle fiamme poche ore dopo nel parco abbandonato di largo Silvestro Lega, al rione Sant’Elia. Stavolta i ladri-incendiari hanno preso di mira l’auto di un pensionato residente al rione Cappuccini. La vecchia utilitaria si trovava parcheggiata a pochi passi dall’abitazione dell'intestatario

BRINDISI – E adesso siamo a tre: tre Fiat 500 rubate di notte in città e date alle fiamme poche ore dopo nel parco abbandonato di largo Silvestro Lega, al rione Sant’Elia. Stavolta i ladri-incendiari hanno preso di mira l’auto di un pensionato residente al rione Cappuccini. La vecchia utilitaria si trovava parcheggiata a pochi passi dall’abitazione dell'intestatario.

Dopo essersene impossessati, i balordi si sono diretti verso il piccolo polmone verde in balia di incuria e degrado che sorge nei pressi della scuola elementare di via Mantegna e hanno acceso il rogo.

La carcassa carbonizzata della vettura è stata trovata stamani da alcuni residenti. Sul posto, per i rilievi del caso, si sono recati i poliziotti della Sezione volanti, supportati da un collega della Scientifica. Nessuno si è accorto di nulla mentre i malfattori caricavano l’auto su un aiuola sopraelevata ricoperta di erbacce e accendevano l’ennesimo falò notturno di questo scorcio dimenticato di periferia. Incendio auto Largo SIlvestro Lega-2

E’ difficile dare un senso a un gesto del genere. Per quale motivo prendersi la briga di rubare una macchina, per poi ridurla nel giro di poche ore a una palla di fuoco? E’ la terza volta che accade nel giro di poche settimane. La prima risale alla notte fra il 14 e il 15 ottobre. La seconda a quella fra il 17 e 18 ottobre. Si tratta sempre di vecchie Fiat 500, dalle quali non si possono neanche ricavare dei pezzi di ricambio da piazzare sul mercato nero.

Ma questi sono solo gli episodi più recenti. Perché a maggio del 2014 e a gennaio del 2015 era già capitato che largo Silvestro Lega facesse da scenario agli incendi di macchine (rispettivamente, tanto per cambiare, una Fiat 500 e una Lancia Ypsilon) appena rubate. Anche le forze dell’ordine faticano a trovare una spiegazione plausibile, se si considera che le macchine in questione pare non siano state utilizzate in atti criminosi, prima di essere incenerite. 

E’ forte il sospetto che si tratti di atti delinquenziali fini a se stessi, concepiti con il solo scopo di creare enormi disagi a cittadini onesti. E anche sulla scorta di tali episodi, è doveroso a questo punto che l’amministrazione comunale si attivi per strappare agli incivili e restituire alla cittadinanza il parco di largo Silvestro Lega. Non è accettabile che una struttura pubblica circondata da numerose palazzine abitate da gente perbene si trasformi in un covo di delinquenti. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora una Fiat 500 rubata e incendiata subito dopo in un parco al Sant'Elia

BrindisiReport è in caricamento