menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Circo Orfei Mamma Mia

Circo Orfei Mamma Mia

Animalisti contro il circo: "Boicottiamolo"

BRINDISI - "Il Tar di Lecce in barba ad un’ordinanza del sindaco di Brindisi permette al circo di attendare e fare i suoi spettacoli dove gli animali sono sfruttati e costretti ad esibirsi? Bene lasciamoli da soli, non andiamo al circo, boicottiamolo".

BRINDISI - "Il Tar di Lecce in barba ad un'ordinanza del sindaco di Brindisi permette al circo di attendare e fare i suoi spettacoli dove gli animali sono sfruttati e costretti ad esibirsi? Bene lasciamoli da soli, non andiamo al circo, boicottiamolo, facciamogli vedere tutto il disprezzo che abbiamo verso coloro che usano ed abusano degli animali riducendoli a marionette obbedienti". Questo l'appello che lanciano Lorenzo Croce ed Antonella Brunetti rispettivamente presidente e vice presidente nazionale dell'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente.

Il riferimento è alle polemiche in atto a Brindisi dopo che il Tar di Lecce ha accolto il ricorso del circo Darix presenta Orfei e ha concesso la sospensiva di una nota del Comune con la quale si chiedeva, al fine di concedere l'autorizzazione a impiantare il tendone, una certificazione sul mancato impiego di animali. Tale richiesta traeva spunto da quanto disposto da un'ordinanza del sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, dell'ottobre 2012.

Consales ha fatto sapere che proseguirà la battaglia legale e che intende negare ogni permesso per show con animali. Croce e Brunetti dell'Aidaa invitano quindi i brindisini a non andare al circo, anche qualora dovesse essere confermata la sua presenza a settembre nello spiazzo del centro commerciale "Le Colonne" per protestare contro la decisione del Tar di permettere l'attendamento.

"In pochi sanno- ci dice Croce- che un circo per prendere i soldi dello Stato basta che metta la tenda, questi privilegi devono finire. Siamo stufi di mantenere questi signori che vivono sulle spalle nostre e degli animali. Con quei soldi si possono sterilizzare migliaia di randagi, invece questi signori se li intascano. Vadano a lavorare".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento