Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

"Annullare i fuochi d'artificio e devolvere la somma ai terremotati"

Giovani democratici di Brindisi, rappresentati da Antonio Melcore, chiedono alla sindaca Angela Carluccio di annullare lo spettacolo dei fuochi pirotecnici in programma per sabato (3 settembre)

BRINDISI – I Giovani democratici di Brindisi, rappresentati da Antonio Melcore, chiedono alla sindaca Angela Carluccio di annullare lo spettacolo dei fuochi pirotecnici in programma per sabato (3 settembre) in occasione della festività dedicata ai santi patroni Teodoro e Lorenzo, in segno di rispetto nei confronti delle popolazioni che risiedono nei territori colpiti dal sisma.

“Come Giovani Democratici di Brindisi – si legge nel comunicato - chiediamo all'amministrazione comunale, e al Sindaco di Brindisi, Angela Carluccio, di rinunciare allo spettacolo pirotecnico in onore dei Santi Patroni, in segno di vicinanza, rispetto e solidarietà, per le popolazioni colpite dal sisma del centro-Italia”.

Nel ricordare che analoga decisione è stata già adottata dall’amministrazione comunale di Lecce, che ha rinunciato ai fuochi d’artificio previsti per le festività in onore di Sant’Oronzo, i Giovani democratici inoltre chiedono che “la somma prevista per i fuochi d'artificio, sia destinata come contributo della città di Brindisi alle zone compite dal devastante sisma, così come farà il capoluogo salentino”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Annullare i fuochi d'artificio e devolvere la somma ai terremotati"

BrindisiReport è in caricamento