menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziani a Salsomaggiore, elenco degli ammessi pubblicato al ritorno dal viaggio

Graduatoria resa nota solo al rientro dalla trasferta per il soggiorno climatico nella località termale: ticket ridotto da 576 a 526,05 euro a testa dopo l’aggiudicazione alla Itermar di Cattolica

BRINDISI – Sono partiti per Salsomaggiore e sono anche rientrati gli anziani di Brindisi ammessi al soggiorno climatico, ma la graduatoria degli ammessi è stata pubblicata solo oggi. Due settimane dopo il ritorno a Brindisi.

Il gruppo dei pensionati ha fatto rientro in città lo scorso 28 ottobre, dopo aver trascorso 12 notti nella località termale che gli stessi iscritti al centro anziani hanno scelto mediante sondaggio. L’elenco di chi aveva diritto, in termini di titoli, a partire è stato affisso all’albo del Comune questa mattina, 17 novembre. Di certo non si può dire che la pubblicazione sia stata tempestiva, in ogni caso da Palazzo di città spiegano di aver contattato tutti coloro i quali hanno presentato domanda. Fatto sta che oggi si apprende che l’aggiudicazione definitiva della gara in favore dell’agenzia Itermar di Cattolica ha permesso di tagliare il ticket a carico dei pensionati che è sceso da 576 a 526,05 euro a testa.

L’agenzia ha offerto il prezzo complessivo di 95.208,76 euro. La commissione nominata dal dirigente del settore Servizi sociali ha esaminato cinque offerte: oltre a quella della Itermar, hanno partecipato la brindisina  Vapatours, la  Poseidone e le agenzie  viaggi di Chiris Tour e Ganimede Viaggi, in risposta all’avviso di ricerca di un operatore del settore che garantisse “colazioni, pranzi e cene inclusi”, per 12 giorni, “nel periodo compreso tra settembre e il 15 ottobre” in alberghi “a tre stelle”.

Contestazioni erano stato sollevate dal titolare della Vapatour perché la partenza era slittata rispetto a quanto previsto nel bando: “Se slitta il soggiorno, se cioè viene posticipato, è evidente che cambia tutto”, aveva lamentato Vincenzo Pati. “Si entra nella stagione autunnale e ci sono riduzioni nei prezzi. Non c’è più corrispondenza tra quanto previsto nel capitolato, all’articolo 3, e quanto avviene nella realtà”. A Palazzo di città non è stata riscontrata alcuna anomalia. Tanto è vero che gli anziani sono partiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento