Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Latiano

Muore in psichiatria dopo le percosse: padre indagato. Disposta autopsia

Un uomo di 85 anni di Latiano è indagato per omicidio preterintenzionale in seguito alla morte della figlia 50enne avvenuta ieri mattina (18 giugno) nel reparto di psichiatria dell'ospedale Perrino di Brindisi dove era ricoverata dal 10 giugno scorso dopo essere stata picchiata dal padre per strada

LATIANO – Un uomo di 85 anni di Latiano è indagato per omicidio preterintenzionale in seguito alla morte della figlia 50enne avvenuta ieri mattina (18 giugno) nel reparto di psichiatria dell’ospedale Perrino di Brindisi dove era ricoverata dal 10 giugno scorso dopo essere stata picchiata dal padre per strada. La donna, che soffriva di problemi psichici, da quanto fu ricostruito dai carabinieri della locale stazione intervenuti in seguito alla segnalazione di alcuni passanti, era stata presa a schiaffi e calci dal padre, probabilmente perché non voleva fare rientro a casa.

L’episodio si verificò in via Colonnello Montanaro. la donna fu soccorsa dai sanitari del 118 e trasferita in ospedale, la diagnosi fu di lesioni giudicate guaribili in 12 giorni e fu ricoverata nel reparto di psichiatria. Il padre, difeso dall’avvocato Emilio Lucisani, fu arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali e posto ai domiciliari. L’arresto non fu convalidato e l’uomo era tornato in libertà. Nella mattinata di ieri la figlia è stata trovata senza vita dagli infermieri di turno, probabilmente il decesso è avvenuto nella notte. Del fatto è stata informata la procura di Brindisi, i carabinieri della stazione di Latiano diretta dal maresciallo D’Oria, hanno sequestrato la cartella clinica della paziente. 

Il pubblico ministero di turno, Raffaele Casto, ha disposto l’autopsia, nel registro degli indagati al momento è stato iscritto il padre della donna, un atto dovuto per permettere all’uomo di nominare un perito di parte che assista all’esame autoptico. Sul corpo della donna non sarebbero stati trovati segni di lesioni gravi e al momento non vi sono elementi che stabiliscono una diretta relazione tra l’aggressione subita e il decesso. L’incarico verrà conferito lunedì prossimo alle 8,30 al medico legale Antonio Carusi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore in psichiatria dopo le percosse: padre indagato. Disposta autopsia

BrindisiReport è in caricamento