menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziano irretito da due donne, negoziante truffato da finto finanziere

Il pensionato derubato di due mila euro, al commerciante proposto l'acquisto del calendario delle Fiamme Gialle

SAN MICHELE SALENTINO - Un pensionato irretito da due donne che lo derubano di duemila euro e un commerciante truffato da un finto finanziere che voleva vendergli il calendario delle Fiamme Gialle. 

Una pattuglia di carabinieri a San Michele Salentino

Il pensionato

Un pensionato 70enne di San Michele Salentino,  nella tarda mattinata di ieri, ha ricevuto la visita di due giovani e avvenenti donne, che dopo aver bussato alla porta di casa, si sono introdotte con la scusa di vendere calzini che custodivano in un borsone. Le due donne, di circa 30–35 anni, hanno subito cercato di creare un clima di confidenza e complicità con l'anziano e una delle due lo ha invitato a seguirla in bagno prospettandogli un rapporto sessuale. L'anziano ha accettato l'invito recandosi in bagno con la donna, la quale ha iniziato a spogliarsi lentamente, mentre la complice è rimasta all'ingresso seduta sul divano.

Nel bagno non si è consumato alcun rapporto poiché la donna dopo poco si è rivestita guadagnando l'uscita dell'appartamento e unitamente alla complice si è allontanata. Lo sbigottito pensionato non si è accorto di nulla, se non il giorno seguente, allorquando si è recato in camera da letto dove in un cassetto custodiva il denaro e con stupore si è accorto dell'ammanco della somma contante di duemila euro. L'uomo ha trovato il coraggio di denunciare la vicenda negli uffici della Stazione Carabinieri di San Michele Salentino che si sono attivati al fine di individuare le due sconosciute responsabili del furto. Il consiglio e la raccomandazione dell'Arma dei Carabinieri è di dubitare e di non far accedere in casa persone che non si conoscono nonostante la loro insistenza, contattando con tempestività il numero di pronto intervento 112.

La caserma dei carabinieri a Pezze di Greco-2

Il commerciante

I carabinieri della stazione di Pezze di Greco, al termine di attività d'indagine scaturita dalla querela presentata nel mese di dicembre 2017 da un commerciante 33enne del luogo, hanno deferito in stato di libertà, per il reato di truffa e sostituzione di persona,P.D. 29enne residente a Noci (BA).

I fatti hanno avuto inizio nel novembre 2017, quando il commerciante viene contattato sulla propria utenza telefonica fissa utilizzata per la sua attività commerciale, da un uomo qualificatosi quale "finanziere", il quale gli propone l’acquisto del calendario storico della Guardia di Finanza per un importo di 176 euro.

Il primo dicembre successivo, il denunciante riceve dietro il pagamento della somma pattuita con contrassegno postale, un plico con corriere "Sda" al cui interno vi era contenuta una copia della rivista "Carabinieri d’Italia magazine" dell’anno 2015. Dagli accertamenti è emerso che il giovane, truffatore seriale, ha raggirato utilizzando la stessa tecnica numerosi commercianti in varie parti del territorio nazionale. Si presenta telefonicamente quale "appartenente alle Forze di Polizia" invitando l'interlocutore, solitamente il titolare di attività imprenditoriale o commerciale, a sottoscrivere un abbonamento alle varie riviste del Corpo, per importi variabili e comunque superiori a 150 euro da versare con cadenza trimestrale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento