rotate-mobile
Cronaca Torchiarolo

Sulla superstrada con una vecchia motocicletta: evitata la tragedia

Un 80enne imbocca per errore la Lecce-Brindisi. Provvidenziale l'intervento del comandante della Polizia Locale di Torchiarolo. Tre giorni fa la tragedia su una statale nel Leccese, a seguito dello scontro fra una moto e una bici

SAN PIETRO VERNOTICO – Aveva imboccato la superstrada Brindisi - Lecce (direzione Brindisi) alla guida di un datato ciclomotore Mini chic, veicolo decisamente fuori luogo su una strada statale. E’ un rischio enorme, non solo per se, ma anche per l’incolumità di altri utenti della strada, quello corso stamattina (venerdì 3 giugno) da un 80enne di San Pietro Vernotico. 

Una potenziale tragedia è stata evitata grazie all’intervento del comandante della Polizia Locale di Torchiarolo, Lorenzo Renna, che per puro caso transitava con la propria auto. Il comandante, resosi conto del pericolo, ha raggiunto l’anziano ponendosi a protezione e facendogli raggiungere il distributore di carburante Q8. Successivamente ha fatto recuperare il ciclomotore ed accompagnare l’80enne a Torchiarolo. Questi, a quanto pare, aveva imboccato per errore la rampa d’accesso alla statale.

Tale leggerezza avrebbe potuto avere conseguenze gravissime, se si considera quanto accaduto appena tre giorni fa (martedì 31 maggio) sulla strada statale 275, in ago di Muro Leccese, dove un uomo in sella a una moto Yamaha Rn12 ha perso la vita a seguito dell’impatto con una bicicletta condotta da un 78enne. Avvedutosi probabilmente all’ultimo istante del ciclista, il motociclista avrebbe tentato di schivarlo, senza però riuscirvi. Questo dà l’idea del pericolo che si è corso stamattina sulla strada statale 613, dove quanto mai provvidenziale è stato l’intervento del comandante Renna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulla superstrada con una vecchia motocicletta: evitata la tragedia

BrindisiReport è in caricamento