Violenza e abusi su minore: condannato a 8 anni e 6 mesi

Ieri 5 giugno la sentenza nei confronti di un uomo di 74 anni di Ostuni, arrestato nel febbraio del 2019

Un uomo di 74 anni di Ostuni stato condannato ieri dal tribunale di Brindisi a 8 anni e sei mesi di reclusione, e alla misura di sicurezza – successiva alla espiazione della pena detentiva - di un anno, che comporta il divieto di avvicinarsi a luoghi frequentati abitualmente da minori, il divieto di svolgere lavori che prevedano un contatto abituale   con minori, l’obbligo di tenere informati gli organi di polizia sulla propria residenza e sugli eventuali spostamenti. Il pm di udienza, Giuseppe De Nozza, aveva chiesto una condanna a 10 anni.

L’imputato rispondeva di violenza sessuale, corruzione di minorenne e sequestro di persona commessi nei confronti di un minore sempre di Ostuni costituitosi parte civile con i genitori e assistito dall’avvocato Vito Cellie. Il collegio giudicante (presidente Domenico Cucchiara, a latere Angelo Zizzari e Anna Guidone) ha inoltre stabilito che l’imputato risarcisca il danno in separata sede civile e che alla parte civile venga assegnata una provvisionale di 20.000 euro.

L’imputato fu arrestato dai poliziotti del commissariato di Ostuni il 16 febbraio del 2019, ai quali i congiunti del minorenne si erano rivolti riferendo i fatti, che avevano avuto inizio tre anni prima. All’anziano fu notificata un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip Maurizio Saso su richiesta del pm Giovanni Marino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo le verifiche effettuata dagli investigatori della polizia di Stato e dal pm, gli episodi al centro della vicenda avevano avuto inizio nel 2016, quanto la vittima aveva 12 anni, e si erano protratti sino all’aprile del 2018, in un locale commerciale e una dimora di campagna. L’imputato aveva anche rinchiuso la vittima in una stanza, impedendogli di uscire (da qui anche l’accusa di sequestro di persona), come emerse dalla risultanze investigative e da un incidente probatorio, frutto della collaborazione tra la polizia, la procura e la parte lesa rappresentata dall'avvocato Vito Cellie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento